Alcuni sogni vivono, alcuni sogni muoiono. E alcuni sogni vengono uccisi quando presunti investitori e sostenitori tirano il tappeto da sotto di loro. Ecco quanti Moto Mod di terze parti sono morti prima ancora che potessero vedere la luce del giorno. Quindi cosa fare una piccola startup come Livermorium dopo essere stata incapace di consegnare il tanto atteso Moto Mod slider QWERTY? Perché, creare il proprio telefono slider, ovviamente! Per fortuna, quindi, i cursori stanno tornando in auge.

Questa probabilmente non dovrebbe essere una novità per te se stai seguendo la storia dei Moto Mods dall’anno scorso. Livermorium ha promesso di creare il proprio telefono con uno slider integrato piuttosto che un accessorio. Ma hanno anche detto che consegneranno alla fine del 2018, che ora è arrivata e ancora.

Che ci crediate o no, tuttavia, il sogno non è ancora morto. Ora Livermorium si chiama 淔(x) Technology e ha appena condiviso alcuni dettagli del suo prossimo telefono slider in una serie di e-mail. Per quanto riguarda l’hardware, molti dei pezzi sono ancora sconosciuti, ma l’avvio rivela che utilizzeranno uno schermo da 6 pollici senza notch ma senza cornice.

Per quanto riguarda la parte del cursore, utilizzeranno un meccanismo che inclinerà il display quando viene aperto. I tasti saranno disposti per essere ottimizzati per la digitazione con il pollice, con le lettere più o meno raggruppate al centro e i tasti Ctrl su entrambi i lati. I tasti saranno anche retroilluminati, quindi la digitazione notturna non dovrebbe essere un problema.

F(x) Technology sembra adottare un approccio simile a quello di Planet Computing con il suo PDA Gemini e punta alla compatibilità sia con Android che con il sistema operativo Jolla檚 Sailfish. Lineage OS, il successore della popolare ROM CyanogenMod, è stato preso di mira come l’incarnazione di Android vanilla da utilizzare sul dispositivo. La disponibilità è stata ora spostata al primo trimestre del 2019, il che dà loro poco più di due mesi per concludere le cose in un bel pacchetto.

Cronologia della storia

Leave a Reply