L’uso di un tipo comune di collutorio può aumentare il rischio di sviluppare danni ai denti, secondo un nuovo studio dell’Università di Plymouth. Il motivo non è direttamente dovuto agli effetti del collutorio sui denti, ma piuttosto ai modi in cui cambia il profilo dei batteri benefici nella propria bocca. Nel tempo, un calo dei livelli di pH della saliva può aumentare il rischio di danni ai denti.

Si sente più comunemente parlare di batteri benefici in relazione al microbioma intestinale, ma specie benefiche simili si trovano anche in bocca. Studi precedenti hanno scoperto che le pratiche di igiene dentale possono avere effetti benefici e rischiosi sulla salute in generale, compreso l’aiuto nella protezione dalla demenza ma aumentando il rischio di ipertensione.

Secondo il nuovo studio, il collutorio può avere un impatto negativo su alcuni batteri in bocca, consentendo ai batteri che producono lattato di aumentare di numero. Questo, a sua volta, può far sì che la propria saliva diventi più acida e la maggiore acidità può quindi danneggiare i denti nel tempo.

I risultati si sono basati sull’uso di collutorio alla clorexidina per sette giorni, i cui risultati sono stati confrontati con l’uso di un collutorio placebo durante lo stesso periodo. Secondo i ricercatori, se la diminuzione della diversità microbica orale sia un rischio complessivo di malattia è ancora da determinare.

Questo è lo stesso collutorio legato ai cambiamenti batterici orali che possono portare allo sviluppo della pressione alta. Il collutorio alla clorexidina è disponibile sia da banco che da prescrizione e può essere utilizzato dai dentisti come germicida prima di determinate procedure. I risultati indicano che l’uso regolare di questo tipo di collutorio nella vita quotidiana può avere conseguenze negative indesiderate.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *