Macklemore collabora con Leon Bridges in “Kevin”.

Immagine: Foto per gentile concessione di Jason Koenig

Macklemore si prende molto sul serio. Nel bene e nel male, la sincerità è il suo tratto artistico distintivo. Mentre lui e Ryan Lewis potrebbero semplicemente continuare a organizzare jam party come “Thrift Shop”, “Can’t Hold Us” e “Downtown”, c’è uno sforzo concertato per includere canzoni che tentano di toccare questioni sociali che vanno dal matrimonio gay ( “Same Love”) alla dipendenza (“Otherside”).

La scorsa notte agli American Music Awards, hanno debuttato con la loro ultima canzone messaggio, “Kevin”. Il film prende di mira i medici per il loro ruolo nell’abuso di farmaci da prescrizione, servendo anche come tributo all’amico titolare di Macklemore che ha fatto un’overdose di farmaci da prescrizione. Il ritornello questa volta è fornito dal cantante soul di ritorno Leon Bridges. Con versi come “Riparazione rapida, qualunque cosa farai, trascureremo la verità / perché un dottore con una licenza ha giocato a Dio e ha detto che è bello” e “Dottore per favore dammi una dose del sogno americano / metti giù la penna e guardami negli occhi”, la canzone è più che un po’ pesante e a volte degna di rabbrividire. Ma, di nuovo, non c’è dubbio che provenga da un luogo emotivo totalmente sincero.

Di seguito è possibile trovare uno stream NPR della versione in studio della traccia e un video della performance AMA.

https://www.youtube.com/watch?v=OjgtGMSbaXM

https://www.youtube.com/watch?v=OjgtGMSbaXM

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *