Josh Davenport in cucina con Lauri Carter. Foto di Geoffrey Smith.

La cucina a Marjorie ha visto la sua quota di cambiamenti da quando il famoso ristorante si è trasferito a Capitol Hill nel 2010. Più di recente Lauri Carter è venuto da Lecosho per capitanare temporaneamente la minuscola cucina della proprietaria Donna Moodie. Carter ha portato con sé Josh Davenport, un amico della scuola di cucina, per darle una mano, e si scopre che Davenport rimarrà come nuovo chef del ristorante. Carter sarà ancora in giro, dice Moodie, a fare consulenze e catering.

“Stavo facendo un colloquio per la posizione di chef, e Lauri e io continuavamo a pensare a quanto sarebbe stato grande Josh”, dice Moodie, che è rimasto entusiasta dell’entusiasmo e della leadership di Davenport. Dice che il suo nuovo chef “ha un temperamento equilibrato” ed è stato “deliberato e premuroso nel prendere la decisione finale di prendere la posizione”, il che suona come un codice per “ha intenzione di rimanere per un po'”.

Davenport ha trascorso sei anni al Sorrento dopo la scuola di cucina, era l’executive chef del Ristorante Simone a Sammamish, e molto prima nella sua carriera ha lavorato per una società di catering che dava da mangiare ai vigili del fuoco e ai primi soccorritori, cucinando in semi camion dotati di cucine commerciali. “Non era affatto gourmet”, ricorda. “Avevano solo bisogno di calorie.” Lo chef afferma che il suo menu è più semplice delle precedenti iterazioni e in questo periodo dell’anno è particolarmente entusiasta del pesce incontaminato proveniente da luoghi come le Hawaii e la costa orientale.

Il nuovo post (ufficiale di due settimane fa) di Davenport a Marjorie è arrivato giusto in tempo per la stagione del patio; il ristorante ha uno dei migliori a Capitol Hill.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *