I sensori di impronte digitali sono ora ovunque. Una volta roba da fantascienza e film di spionaggio, il sistema biometrico ora sblocca smartphone, laptop e carte di credito. Sì, carte di credito. Cioè, se il test pilota MasterCard® ha esito positivo. Il colosso dei servizi finanziari ha appena annunciato di aver dato il via ai test in Sudafrica per una carta di nuova generazione che combina i soliti chip che si trovano oggi nelle carte con un sensore biometrico che promette transazioni più sicure e meno opportunità di frode.

La carta biometrica ha un sistema di autenticazione a due livelli, anche se il primo difficilmente può essere considerato sicuro. Ha il solito chip che quasi tutti i lettori di carte telefoniche usano oggigiorno per effettuare transazioni. La differenza è che ha un sensore di impronte digitali sul lato opposto al chip. Invece di digitare un codice PIN, che offre una sicurezza minima, il titolare della carta appoggia semplicemente il dito sul sensore per autorizzare il pagamento.

A differenza di uno smartphone o di un computer, tuttavia, non imposti tu stesso la tua impronta digitale. Ovviamente devi passare attraverso il tuo istituto finanziario non solo per registrarti, ma anche per ottenere la conversione della tua impronta digitale. Mentre l’impronta digitale viene crittografata prima di essere memorizzata sulla carta stessa, MasterCard non entra nei dettagli sulle misure di sicurezza impiegate nel nuovo tipo di carta, tanto meno affronta potenziali problemi di privacy per quanto riguarda le banche.

Il Sudafrica è il primo mercato a testare questa nuova carta hi-tech. La filiale di Barclays Africa Absa e il supermercato Pick n Pay sono le due istituzioni che partecipano a questa prova. MasterCard sta inoltre pianificando di espandere i test in Europa e nella regione dell’Asia Pacifico.

Sebbene i pagamenti mobili stiano diventando sempre più comuni, la carta di plastica difficilmente sta scomparendo. È, tuttavia, attesa da tempo qualche innovazione, soprattutto quando si tratta di sicurezza. MasterCard prevede la sua carta biometrica per soddisfare tali esigenze, aggiungendo allo stesso tempo comodità per acquirenti, commercianti e istituti finanziari.

FONTE: MasterCard

Leave a Reply