Mercedes ha rivelato il suo primo SUV compatto completamente elettrico, con la Mercedes-Benz EQB che arriverà negli Stati Uniti nel 2022. Con l’obiettivo di raggiungere le strade in Europa e Cina entro la fine di quest’anno, la sette posti è una vettura a emissioni zero fratello del GLB e sfrutta ancora di più il suo passo lungo.

Mercedes ha rivelato il suo primo SUV compatto completamente elettrico, con la Mercedes-Benz EQB che arriverà negli Stati Uniti nel 2022. Con l’obiettivo di raggiungere le strade in Europa e Cina entro la fine di quest’anno, la sette posti è una vettura a emissioni zero fratello del GLB e sfrutta ancora di più il suo passo lungo.

Per gli Stati Uniti, ci saranno due modelli. Il più conveniente sarà l’EQB 300 4MATIC; che avrà 225 cavalli. Ci sarà anche una più potente EQB 450 4MATIC, con 288 cavalli. Ognuno avrà la trazione integrale e ciascuno sarà valutato per 419 chilometri (260 miglia) di autonomia elettrica, anche se dal momento che è nel ciclo WLTP ci aspetteremmo che i numeri EPA siano inferiori.

All’esterno, è un’altra dimostrazione del linguaggio di design elettrico ora riconoscibile di Mercedes. La griglia del pannello nero ottiene la stella Mercedes centrale e ci sono strisce luminose continue che percorrono la larghezza del SUV sia davanti che dietro. I fari full LED sono di serie, con riflessi blu a simboleggiare il marchio EQ.

Saranno offerti cerchi fino a 20 pollici, con opzioni di design bicolore e trim e, in alcuni casi, finiture in oro rosa o blu. In un cenno a ulteriore praticità, nel frattempo, ci sono i corrimano sul tetto borchiati.

All’interno ci sono tre file. La terza fila opzionale, afferma Mercedes, è adatta a persone alte fino a 5 piedi e 4 pollici e supporta l’installazione di seggiolini per bambini. Gli schienali della seconda fila possono essere regolati per l’inclinazione e i sedili scivolano avanti e indietro su 5,5 pollici. Con la terza fila montata, i sedili possono essere abbassati a filo del pavimento per massimizzare lo spazio di carico.

Per quanto riguarda la tecnologia, la navigazione è standard e utilizza dati dinamici – come condizioni meteorologiche, modelli di traffico e stato di carica del veicolo – per regolare il percorso e suggerire dove e quando collegarsi. Inoltre, farà in modo che il pacco batteria sia a la temperatura ottimale per una ricarica più efficace prima di raggiungere la presa successiva. È supportata la ricarica rapida CC fino a 100 kW, buona per portare l’EQB dal 10 all’80% in poco più di 30 minuti, afferma Mercedes.

Per quanto riguarda altre tecnologie, c’è l’Active Lane Keeping Assist standard e l’Active Brake Assist. Il pacchetto di assistenza alla guida è opzionale, con il rilevamento di pedoni e ciclisti, tra le altre cose. Il conducente riceve un display di infotainment MBUX widescreen.

La produzione dell’EQB dovrebbe iniziare nel settembre di quest’anno. Il prezzo e la disponibilità specifica saranno confermati in prossimità dell’arrivo del SUV elettrico negli Stati Uniti nel 2022.

Leave a Reply