1. Abbiamo rallentato il nostro “Non è strano che…” post di recente, quindi eccone uno: non è strano che il rappresentante dello stato di Seattle Reuven Carlyle (D-36, Queen Anne) stia attualmente bloccando un flusso di entrate per Seattle?

Città come Seattle sopportare di perdere se la legislazione omnibus sulla marijuana, che è attualmente in coda per un voto in camera dopo aver superato il senato nel fine settimana, non viene modificata oggi, l’ultimo giorno della sessione.

Candice Bock, la lobbista per l’Associazione delle città di Washington, sottolinea che lo schema di tassazione dell’erba originariamente ha inviato una parte dei previsti $ 190 milioni di entrate nei prossimi quattro anni a città e contee – il 30% del 25% dell’accisa totale dollari.

Tuttavia, il potente presidente della finanza aziendale Rep. Carlyle non pensa che il modello di compartecipazione alle entrate sia ancora pronto per la prima serata.

Fizz ha chiesto a Seattle legislatore perché stava ostacolando di Seattle soldi di pentola; in parte, la condivisione delle entrate divide il 30 percento in base a dove è stata venduta la pentola, quindi Seattle, in virtù delle sue dimensioni, si è distinta per fare bene in uno schema di condivisione delle entrate.

Con i repubblicani fermamente contrari alle nuove tasse “in qualsiasi momento su questo pianeta”, le entrate dell’erba sono uno dei pochi nuovi flussi di denaro per aiutare lo stato a soddisfare il mandato McCleary, afferma Carlyle Il rappresentante Carlyle dice di non essere contro la compartecipazione alle entrate in linea di principio, ma spiega: A) non ha ancora visto dati finanziari che suggeriscano che il mercato dell’erba farà richieste finanziarie alle città e sottolinea, infatti, che un punto di vendita iniziale di I-502 era che avrebbe ridotto i costi delle forze dell’ordine locali; B) con i repubblicani fermamente contrari alle nuove tasse e gli sforzi di Carlyle per colmare le scappatoie fiscali – “in qualsiasi momento su questo pianeta” – le entrate dell’erba sono uno dei pochi nuovi flussi di denaro per aiutare lo stato a soddisfare i McCleary Mandato di finanziamento K-12 dalla Corte Suprema dello Stato di Washington. E infine,C) non gli piace il doppio smacco di dare ai distretti locali sia il diritto ai ricavi della vendita di erba sia la possibilità di mettere una moratoria sulle vendite di erba. “Cosa ottiene lo Stato?” brontola per la situazione, che dà il sopravvento ai distretti locali.

Il lobbista dell’AWC Bock non è d’accordo. Dice a Fizz:

“Secondo l’iniziativa, la maggior parte delle entrate è diretta a scopi specifici non correlati al finanziamento dell’istruzione. Le città chiedono che lo stato riconosca che i governi locali sono un partner nell’implementazione con successo della marijuana legalizzata e che le città avranno bisogno di risorse aggiuntive per affrontare gli impatti locali, tra cui una maggiore applicazione del mercato illecito. Alcune città hanno adottato moratorie temporanee in quanto valutano l’approccio alla regolamentazione che meglio si adatta alla loro comunità. Si tratta di misure a breve termine che non dovrebbero avere un impatto sulla partnership tra città e stato”.

2. Già che ci siamo, eccone un altro “Non è strano che” articolo su Seattle-via Olympia.

Non è strano che il capo dei trasporti repubblicani della casa di stato, Rep. Ed Orcutt (R-20, Kalama), è improvvisamente preoccupato per le esigenze di trasporto di Seattle? (I repubblicani sono quelli che si sono fatti beffe di un pacchetto di trasporto su strada/transito diviso più del 10 percento/90 percento e che hanno bloccato i nuovi finanziamenti per i trasporti, inclusa l’autorizzazione di un’opzione di accisa locale sui veicoli a motore per finanziare la metropolitana di King County , perché vogliono vedere “riforme” come pagare prima gli stipendi non sindacali sui progetti stradali.)

Ma dai un’occhiata. Da una lettera che il rappresentante Orcutt, il repubblicano di rango del comitato per i trasporti domestici, ha inviato ieri a Donald Clark, segretario della Federal Trade Commission (e inviata in copia copia al sindaco di Seattle Ed Murray, al consiglio comunale di Seattle e all’esecutivo della contea di King Dow). Costantino):

“Seattle ha bisogno di soluzioni di trasporto complete per i 630.000 residenti, oltre a centinaia di migliaia di turisti che visitano le attività commerciali della città ogni anno”.

Whoa. Non sappiamo perché un repubblicano sia improvvisamente alla moda con l’importanza di Seattle e le relative esigenze, ma lo accetteremo.

Nello specifico, Rep. La lettera di Orcutt ai federali solleva bandiere rosse sulla legislazione in sospeso sul ridesharing al municipio, che secondo Orcutt “impedirà la concorrenza sul mercato, rafforzerà un campo di gioco arbitrario e monopolistico per i servizi di taxi e limiterà i servizi di trasporto che la città di Lo studio sulla domanda di Seattle ha mostrato che i residenti vogliono…”

Venite a rivendicare il cioccolato come arma politica per le donne… e mangiate caramelle.

Orcutt aggiunge che il limite di 150 sui conducenti di rideshare per azienda sulla strada in un dato momento, più nuovi requisiti di licenza per i conducenti “rischierebbe di schiacciare il modello di rideshare che si basa sulla flessibilità e sull’indipendenza dei piccoli partner commerciali che abbracciano il part-time o addirittura conducenti e motociclisti occasionali.”

Lettera completa qui.

3. E un promemoria dai file di PubliCalendar – e niente di strano qui: Erica “the C. is for Crank” Barnett è un giudice famoso stasera, insieme al sindaco Ed Murray, Kerri Harrop di KEXP, la fantastica illustratrice Ellen Forney e altri – a NARAL Pro- Choice La raccolta fondi annuale “Chocolate for Choice” di Washington (rivendicare il cioccolato come arma politica per le donne, o almeno come fonte di reddito).

Il gustoso evento è alle 18:30-20:30, al Terrace Club al Safeco Field 1250 1st Ave, da $ 40 in su.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *