Motorola è nota per aver invaso il mercato con più versioni di un singolo modello e sembra che la pratica si stia infiltrando anche nei suoi ultimi telefoni premium. Di recente ha lanciato le sue nuove ammiraglie Edge ed Edge +, ma ora si dice che arriverà una nuova variante. I dettagli sono scarsi su ciò che rende il telefono “Lite”, ma potrebbe arrivare in un momento in cui la fiducia nell’ammiraglia di Motorola sta calando un po’.

Il Motorola Edge+ non è un brutto telefono, oggettivamente parlando. Le specifiche di fascia alta e le prestazioni decenti della fotocamera lo avrebbero messo alla pari con i principali telefoni Android di quest’anno. Gli svantaggi immediati? Esclusività di Verizon e un cartellino del prezzo che ti chiede di riporre la tua fiducia in un produttore di telefoni relativamente irregolare.

Ecco perché c’è anche il Motorola Edge leggermente meno potente ed economico ma, nella tipica moda Motorola, non si accontenta solo di questo. È emersa una nuova voce su un certo Motorola XT2075, soprannominato Edge Lite, e quel poco che sappiamo su di esso potrebbe lasciarti grattare la testa.

C’è qualche incertezza su quale processore verrà eseguito su questo telefono Lite, con una scelta tra uno Snapdragon 730 o un 765G. Si parla anche di 6 GB di RAM, 128 GB di spazio di archiviazione e capacità 5G, quest’ultima ha siglato l’accordo con uno Snapdragon 765. L’unico problema è che queste sono esattamente le stesse specifiche del Motorola Edge, suggerendo che potrebbe esserci qualcosa di sbagliato in questi Specifiche.

Se ha lo stesso design e lo stesso “schermo a cascata” come il Motorola Edge+, potrebbe esserci qualche esitazione da parte di alcuni consumatori che si tengono al passo con tutte le cose Motorola. Il suo telefono di fascia alta sta attualmente mostrando problemi di visualizzazione che richiederebbero la sostituzione. Non è ancora noto se sia dovuto alla prima volta che Motorola utilizza un pannello di questo tipo, ma non ispira esattamente fiducia nel nome Edge.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *