Siamo sicuri che hacker e modder siano piuttosto curiosi di sapere quanto sia hackerabile Nintendo Switch. Ci sono molte ragioni per questo, come la pirateria, o la possibilità di eseguire mod sul sistema, o solo per divertimento. Di recente sembra che gli hacker abbiano avuto successo perché in un tweet di fail0verflow,hanno pubblicato una foto dello Switch che sembra funzionare su Linux.

In seguito hanno seguito con un altro tweet che mostrava lo Switch in esecuzione su Linux con una GUI su di esso, e sembra che l’interfaccia possa essere interagita utilizzando il display touchscreen dello Switch. In definitiva ciò che questo ha portato è un tablet basato su Linux. Il gruppo non ha rivelato come si è svolto l’hack, nonostante molti abbiano chiesto istruzioni o alcune informazioni. Il gruppo afferma persino che il loro exploit di avvio a freddo di Switch non può essere corretto.

Non è chiaro cosa il gruppo abbia intenzione di fare con il loro hack e se sia stato fatto solo per dimostrare un punto o se ci siano piani più grandi. Detto questo, devo ammettere che non ci sono stati così tanti tentativi di successo che abbiamo visto finora, il che significa che in termini di pirateria Nintendo non deve davvero preoccuparsi troppo per ora.

Presumibilmente Nintendo potrebbe aver imparato da alcune delle sue console precedenti, come la Wii che è stata hackerata con successo per consentire il download e l’esecuzione di software piratato.

Leave a Reply