I ragazzi di NVIDIA hanno annunciato oggi che faranno parte del prossimo nuovo supercomputer ibrido del Barcelona Supercomputing Center, completo di CPU NVIDIA Tegra ARM e GPU NVIDIA CUDA ad alte prestazioni a bizzeffe. I sistemi più efficienti di oggi saranno superati nel dipartimento di efficienza energetica dai primi sistemi su larga scala basati su questa tecnologia, i primi esempi sono stati mostrati questa settimana a Seattle Washington come Conferenza SC11 (al libro n. 235, se desideri so.) Consumo energetico da quindici a trenta volte inferiore rispetto alle attuali architetture di supercomputer su una macchina con prestazioni di livello exascale? Sì grazie.

Questo progetto è noto come EU Mont-Blanc Project e prenderà parte allo sviluppo di un portafoglio di applicazioni exascale che funzionano bene sulla tecnologia ora in fase di sviluppo con NVIDIA. Suona familiare? Il leader di questo progetto del Monte Bianco, Alex Remirez, osserva che mentre i sistemi attuali devono dare la “parte del leone” di energia alle CPU, il 40 percento o più, cioè “l’architettura del Monte Bianco si baserà sull’energia- acceleratori di calcolo efficienti e processori ARM utilizzati nei dispositivi embedded e mobili per ottenere un aumento da quattro a dieci volte dell’efficienza energetica entro il 2014”. Eccitante!

NVIDIA ha ampliato le possibilità di lavorare con gli sviluppatori notando che avrebbero rilasciato un nuovo kit di sviluppo hardware e software per le sue iniziative basate su ARM in tutto il mondo. Questo kit conterrà ovviamente una nuovissima CPU quad-core NVIDIA Tegra 3 ARM completa di una GPU NVIDIA “discreta”, tutto questo disponibile entro la prima metà del 2012. L’hardware di questo kit è sviluppato da SECO e sarà supportato da il toolkit di programmazione parallela NVIDIA CUDA. Entra in azione!

Leave a Reply