Siamo entrati nella stanza che Oculus VR aveva preparato per noi non sapendo esattamente cosa ci aspettava. Non il Samsung Gear VR – sicuramente no – che è già quasi un prodotto di consumo. Invece, Oculus aveva una stanza imbottita pronta per noi. Non perché il team di SlashGear sia pronto per le giacche dritte, ma perché questa dimostrazione richiedeva che fossimo in un ambiente il più silenzioso possibile. Questa dimostrazione – del più recente prototipo di visore Oculus Rift Crescent Bay, oltre il DK2 – richiedeva di stare su una piattaforma larga 4 piedi per 4 piedi al centro di una stanza che era forse di 12 piedi quadrati. Siamo stati immediatamente catapultati in una serie di dimostrazioni.

Una serie di demo sono state riprodotte una dopo l’altra. In uno eravamo in una stanza con uno specchio. In quello specchio, siamo stati in grado di vedere una serie di maschere, ognuna seguendo la nostra faccia mentre ci spostavamo da un lato all’altro. I nostri volti possono essere tracciati in questo momento in modo morbido e piatto: i sorrisi, le smorfie e tutti i tipi di facce buffe potrebbero essere i prossimi.

Un’altra demo mostrava un’anatra di gomma e un paio di braccia robotiche, non diversamente dal droide aiutante nel primo e nel secondo film di Iron Man. Questi due bracci robotici si sono mossi verso di noi e molto vicino a noi: è stato qui che abbiamo capito che potevamo abbassarci.IMG_0597IMG_0597

SOPRA: la prossima telecamera per l’Oculus Rift, necessaria qui per consentirci di muoverci nello spazio 3D.

E proprio così, si è aperta un’altra dimensione. Se una di queste braccia si muovesse verso di noi, sussulteremmo, ma invece di stare lì come idioti, ci schiveremmo.

Questa dimostrazione ha funzionato con il suono 3D. Mentre salire sul palco con Paul McCartney è fantastico, manca una cosa, o mancava fino a quando Oculus VR non ci ha provato. Con il suono 3D, l’ambiente intorno a te si muove mentre muovi la testa.

Potresti dire: l’ambiente non si è mosso intorno alla mia testa quando mi sono mosso con le iterazioni precedenti? Sì, ma ora il suono si muove con esso.dietro adietro a

Se sto guardando queste braccia robot che combattono l’una contro l’altra davanti a me e giro la testa per guardare la paperella di gomma che uno di loro ha lanciato dietro di me, i loro rumori di rumore metallico si muovono dietro la mia testa, esattamente dove dovrebbero essere.

Un’altra dimostrazione ha visto un tirannosauro rex che camminava verso di noi in un corridoio del museo. Anche se non siamo stati esattamente in grado di spostarci abbastanza lontano da evitare completamente questo dinosauro – dopotutto siamo su una piattaforma di 4 piedi – il nostro spazio molto più dimensionalmente consapevole è stato reso del tutto chiaro.

Una volta che il t-rex si è avvicinato a noi e ha iniziato a camminare sopra di noi (era abbastanza alta), siamo stati in grado di guardarla passare sopra di noi e di avvicinarci molto a una delle sue gambe per vedere la consistenza della sua pelle mentre passava.

La più scioccante di tutte le dimostrazioni nel nuovo spazio ampliato che Oculus ha mostrato è stata una piattaforma in cima a una torre in una città. Se avessi avuto particolarmente paura delle altezze, avrei potuto vomitare dal terrore.IMG_0615IMG_0615

La piattaforma aveva le stesse dimensioni del blocco su cui ci trovavamo nel mondo non VR. Camminare verso il bordo di uno significava che avevamo raggiunto il bordo dell’altro.

Far scorrere le dita dei piedi lungo il bordo del blocco mi ha dato una corsa. Eccomi qui, a centinaia di piedi in aria, in piedi sul bordo di un blocco senza ringhiere.

Ho dovuto inginocchiarsi.

Sapevo che non era reale, ma dovevo continuare a ripetermelo.

Mi aspettavo che Morpheus entrasse e mi dicesse che ero collegato a Matrix.

Quindi la nostra guida di Oculus VR ha detto che c’era un’altra demo e che avevano salvato il meglio per ultimo. La migliore è stata una demo che avevo visto prima: la stessa demo di Unreal Engine 4 mostrata all’evento NVIDIA Editors Day solo pochi mesi fa.

SOPRA: La demo dell’Unreal Engine 4 mostrata all’inizio di quest’anno è essenzialmente lo stesso ambiente in cui ci troviamo qui a gennaio 2015, ma invece di sederci su una sedia, siamo in grado di esplorare molto più in profondità.

Quando è stata mostrata all’evento di NVIDIA, questa demo era disponibile solo come situazione da seduti. Quasi come se venissi trasportato in una zona di guerra su un carro. Quella demo è stata mostrata anche su un Oculus Rift DK2.

Qui con il prototipo per il prossimo visore Oculus Rift, completo di telecamera di movimento in questa stanza dove eravamo liberi di vagare (ovunque su questa piattaforma di 4 piedi), la demo è diventata molto più coinvolgente. Prima ci stavamo solo guardando intorno, ora potevamo muoverci.

Siamo ancora spinti attraverso l’ambiente come se fossimo su un carrello, ma qui con la nuova demo siamo stati in grado di scendere e avvicinarci agli oggetti, spostarci e avere una sensazione molto più ampia della vastità dello spazio.IMG_0646IMG_0646

I dettagli che non avremmo potuto vedere prima erano chiari: ho visto una lattina di bibita volare in alto, mi sono avvicinata e ho letto il suo nome mentre il suo esterno in alluminio luccicava al sole. Le rocce mi sono passate per la testa – di nuovo mi sono abbassato come ho fatto con i robot in precedenza nella demo. I proiettili sfrecciavano via.

È stato qui che non ho potuto fare a meno di allungare la mano, solo per essere deluso dalla mancanza di me stesso in questa realtà virtuale. Mentre Oculus VR sta lavorando con aziende specializzate nel tracciamento dei gesti – e quindi dei nostri corpi – per ora sei un fantasma. O almeno sei un fantasma in questi demo.

Alla fine di questa demo di Unreal Engine 4 c’è un mostro robot che ha lo scopo di sorprenderti con un rapido cenno della testa verso il tuo viso. Mentre ci siamo incontrati faccia a faccia con questo tizio all’evento NVIDIA, qui l’ambiente aperto, abilitato dalla nuova telecamera, ci ha permesso di sederci e consentire al robot di incepparsi in avanti sopra la testa.

Invece di guardarlo in faccia, lo stavamo guardando in avanti dal basso, guardando il suo mento da sotto.

Poi era finita.

E dovevo tornare nel mondo reale, dove se ci fosse davvero un dinosauro che veniva verso di me nel corridoio di un museo, avrei avuto molte meno preoccupazioni su come sarei stato in grado di ascoltarlo mentre si muoveva pesantemente sopra di me.Oculus RiftOculus Rift

Non ho potuto fare a meno di sorridere per quanto fosse magico. Di nuovo, avevo già visto questa demo, ma la quantità di espansione che è avvenuta tra allora e adesso… è stata incredibile.

Inoltre, che ci crediate o no, questa dimostrazione mi ha reso più titubante che mai nell’acquistare un dispositivo Oculus Rift. Non perché non fosse fantastico – lo era certamente – ma per la velocità con cui Oculus VR sta avanzando.

Nell’ultimo anno sono passati da un dispositivo che mi faceva star male all’esperienza (a causa del ritardo del video) a un dispositivo che mi faceva temere di diventare dipendente dal vivere in uno spazio virtuale. Immagina dove saranno l’anno prossimo o l’anno dopo?

Nel frattempo, dai un’occhiata a cosa sta facendo la piattaforma OSVR di Razer per far muovere il settore ancora più velocemente di quanto non sia stato. È un nuovo piano di esistenza in cui perdersi!

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *