Shutterstock

Quando stai valutando quale opzione di carboidrati è più salutare, orzo perlato o riso, la risposta non è così in bianco e nero come potresti sperare. Tutto si riduce al tipo di riso che stai confrontando con il tuo orzo perlato.

L’orzo perlato, in una porzione da quattro tazze, contiene 200 calorie, 0,5 grammi di grassi, 44 grammi di carboidrati (16% del valore giornaliero raccomandato), 6 grammi di fibre (21 percento del valore giornaliero raccomandato), 5 grammi di proteine, 2 milligrammi di ferro (10% del valore giornaliero raccomandato) e 221 milligrammi di potassio (4% del valore giornaliero raccomandato).

Secondo La salute delle donne, la stessa quantità di riso integrale, che molti considerano l’opzione di riso “sano”, contiene solo 60 calorie, meno di 0,5 grammi di grassi e circa 12 grammi di carboidrati. La cattiva notizia? Mentre il riso integrale è inferiore all’orzo perlato in calorie e carboidrati, contiene anche poche proteine ​​o fibre. Il riso bianco, l’opzione di riso più elaborata, è più o meno lo stesso: è a basso contenuto di calorie ma anche a basso contenuto di “cose ​​buone”, come fibre e proteine.

E gli altri tipi di riso?

diversi tipi di riso in ciotole Shutterstock

Mentre il riso bianco e integrale potrebbero essere le varietà con cui hai più familiarità, ci sono altre opzioni di riso là fuori.

Secondo La salute delle donne, riso rosso e riso nero, meno conosciuti del riso bianco e integrale, sono in realtà le varietà di riso più salutari. Secondo l’USDA, in una porzione da un quarto di tazza di riso nero, otterrai 160 calorie, 1,5 grammi di grassi, 34 grammi di carboidrati, 1 grammo di fibre, 4 grammi di proteine ​​e un sacco di antiossidanti, molti dei quali gli stessi antiossidanti che troverai nei superfood mirtilli (via La salute delle donne). In un quarto di tazza di riso rosso, otterrai quasi lo stesso, solo più fibre, a 5 grammi (tramite l’USDA).

Quando guardi queste specifiche varietà di riso rispetto all’orzo perlato, otterrai meno calorie se vai con riso nero o rosso, ma otterrai anche più grassi, meno fibre e meno proteine. La scelta giusta per la tua alimentazione dipenderà dalle tue esigenze.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *