PepsiCo sta vendendo la sua attività di succhi di 70 anni, che include i succhi Tropicana e Naked. Martedì la società ha annunciato che avrebbe ottenuto $ 3,3 miliardi per la transazione. Venderà una quota del 39% nella sua attività di succhi di frutta.

“Questa joint venture con PAI ci consente di realizzare un significativo valore iniziale, fornendo al contempo l’attenzione e le risorse necessarie per guidare un’ulteriore crescita a lungo termine per questi amati marchi”, ha affermato il presidente e amministratore delegato di PepsiCo Ramon Laguarta.

“Ci libererà di concentrarci sul nostro attuale portafoglio di offerte diversificate, inclusa la crescita del nostro portafoglio di snack più sani, bevande a zero calorie e prodotti come SodaStream”.

PepsiCo ha anche annunciato che venderà Tropicana, Naked e altri marchi di succhi selezionati a una società di private equity nota come PAI Partners.

“Ci concentriamo sull’allocazione del capitale e ci assicuriamo di ottimizzare sempre il nostro portafoglio per ottenere i migliori risultati. Durante un esercizio negli ultimi 18 mesi circa, siamo giunti alla conclusione che, dato il nostro orientamento verso una maggiore crescita e il miglioramento della nostra margini, Tropicana era probabilmente meno adatto al portafoglio.

Il vicepresidente e CFO di PepsiCo ha dichiarato in un’intervista di aver “preso la decisione” di spostare Tropicana altrove”.

PepsiCo ha acquistato Tropicana nel 1998 e Naked più tardi nel 2006. Tuttavia, le vendite di succhi sono rallentate poiché i consumatori cercano opzioni meno zuccherate. PepsiCo ha ora messo gli occhi sulle bevande senza zucchero all’interno del suo portafoglio.

“PepsiCo ha già una buona idea di come utilizzerà i proventi della transazione. Prevede di utilizzarne una parte per la riduzione del debito tra le altre iniziative aziendali”, ha affermato Johnston.

“In generale, siamo stati un acquirente”, ha aggiunto Johnston.

Le vendite di succo d’arancia sono aumentate l’anno scorso durante la pandemia poiché più persone facevano colazione a casa, ha detto PepsiCo. Tuttavia, la domanda di succhi di frutta è generalmente in calo poiché i consumatori cercano altre opzioni.

Nel 2020, queste aziende di succhi di frutta hanno generato circa 3 miliardi di dollari di entrate nette con margini di profitto operativo che non soddisfano le aspettative.

SecondoIl giornale di Wall StreetSecondo i dati di Beverage Marketing Corp, il consumo di succhi di frutta e bevande alla frutta è complessivamente diminuito del 19% a 2,8 miliardi di galloni nel 2020 da 3,4 miliardi nel 2011.

Nello stesso periodo, le vendite di questi prodotti da parte di PepsiCo sono diminuite del 36% a 436 milioni di galloni. Secondo il WSJ, Tropicana è il miglior marchio di succo d’arancia refrigerato nella nazione. Simply Orange di Coca-Cola segue Tropicana.

Nel 2020, PepsiCo ha lanciato una nuova bevanda, Driftwell, che aiuta le persone che non riescono a dormire. PepsiCo manterrà i diritti di distribuzione esclusiva per i marchi di succhi.

Secondo la società, la vendita si chiuderà alla fine del 2021 o all’inizio del 2022.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *