È ancora un buon mese circa prima che Microsoft sveli l’anteprima per i consumatori di Windows 10, precedentemente nota come Threshold, e passeranno ancora alcuni mesi prima che i consumatori possano effettivamente metterci le mani sopra. Ma se le funzionalità e le modifiche che vengono mostrate in questa build trapelata di Windows 10, in particolare la build numero 9901, i consumatori potrebbero davvero volerci mettere le mani, in contrasto con Windows 8.

Come visto in una precedente perdita, Cortana si fa strada sul desktop. Tuttavia, Cortana all’epoca era piuttosto semplice e poco eccitante. Questa volta, è stata vestita in modo da corrispondere più da vicino allo stile moderno di Windows 8, pur continuando a portare i segni delle sue origini su Windows Phone. Anche arrivare a Cortana ora è più facile. Gli utenti possono scegliere di digitare le loro domande nella casella di ricerca sulla barra delle applicazioni o fare clic sull’icona del microfono per avviare una conversazione vocale con l’assistente virtuale. In alternativa, Cortana risponde anche al trigger “Ehi Cortana”. Purtroppo, non è ancora completa e dovremo aspettare l’effettiva anteprima per i consumatori per vedere davvero quali trucchi ha nella manica.

Le app moderne, sia vecchie che nuove, e ce ne sono alcune nuove, hanno ricevuto un restyling non solo nell’aspetto, ma anche nella funzionalità e nella posizione in cui si trovano. In particolare, ad esempio, le Impostazioni nella barra laterale Charms a livello di sistema sono state rimosse a favore di incorporare la stessa opzione all’interno degli charm specifici dell’app, ora accessibili tramite il pulsante del menu in alto a sinistra. Ciò rende le Impostazioni più facili da vedere e da accedere, invece di dover scoprire in seguito che è nascosto negli accessi. Di conseguenza, anche le impostazioni di sistema sono state rimosse da lì e ora esiste come app autonoma.

Ci sono un paio di nuove app dell’interfaccia utente moderna in quest’ultima anteprima, ma forse la più curiosa di tutte è la nuova app Xbox. L’app è stata apparentemente ridisegnata da zero, ma oltre all’aspetto, ha anche guadagnato molte più funzionalità, che includono quasi tutto ciò che ti aspetteresti di trovare nell’ecosistema Xbox, come amici, risultati e persino elenchi di giochi . Windows 10 sarà in grado di riprodurre alcuni giochi Xbox meno recenti o consentirà semplicemente agli utenti di acquistare giochi Xbox dai propri desktop? Microsoft ha lasciato intendere che ci sono sorprese per i giocatori in Windows 10, e quindi aspettiamo quelli con il fiato sospeso.

Windows 10 è visto come l’Ave Maria di Microsoft per riguadagnare l’equilibrio perso a causa della ricezione piuttosto mista di Windows 8. Cerca di placare sia coloro che lo hanno odiato sia coloro che hanno imparato ad amarlo, sebbene apparentemente inclini di più verso coloro che preferiscono un’interfaccia desktop. Ma basterà per cancellare gli errori del passato e rimettere Microsoft in gioco? Aspettiamo gennaio e i prossimi mesi per le risposte.

VIA: WinBeta

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *