Più-escursionisti-stanno facendo-Top-Everest-che-mai-prima

Poter dire di aver scalato la vetta del mondo, il Monte Everest, era una volta solo per gli scalatori più coraggiosi e avanzati.

Questo non è più il caso degli alpinisti inesperti che scalano la montagna.

Secondo un recente articolo su PLoS ONE, la salita comporta meno rischi al giorno d’oggi. Solo l’uno percento circa delle persone che tentano l’escursione verso l’alto muore. Inoltre, il tasso di successo di raggiungere la vetta in cima al mondo è più del doppio rispetto al passato.

Anche il tasso di successo per tutte le fasce d’età è aumentato. Quindi anche gli escursionisti più anziani hanno maggiori probabilità di raggiungere la vetta dell’Everest con uno su tre che completa il viaggio. Vent’anni fa, solo uno su otto scalatori riusciva a scalare.

Prima del 2006, nessuno sulla settantina ha nemmeno tentato di raggiungere la vetta dell’Everest per la prima volta. D’altra parte, le persone di 70 anni hanno un tasso di successo medio del 21% ora.

Tra il 2010 e il 2019, circa i due terzi dei primi scalatori dell’Everest hanno raggiunto la vetta. Negli anni ’90, meno di un terzo poteva dire di essere arrivato in cima. La stagione 2020, tuttavia, è stata annullata a causa della pandemia.

Più della metà di tutte le persone che tentano di scalare l’Everest ha più di 40 anni.

Il monte Everest si trova in Asia, lungo il confine tra Cina e Nepal. Per raggiungere con successo la vetta della montagna, devi prima salire 29.029 piedi.

Ma qual è il prezzo per arrivare in cima al mondo? La persona media paga circa $ 45.000, ma alcuni possono pagare fino a $ 160.000.

Nel nulla

Il film e il libro più venduto,’Nel nulla‘, racconta il disastro del maggio 1996, che ha ucciso otto alpinisti sul fianco della montagna dopo che una tempesta di neve è scoppiata. Molti alpinisti sono morti per congelamento, mancanza di ossigeno o problemi alla vista legati alla tempesta.

La tempesta in quel giorno del 1996 fu il terzo numero più alto registrato di morti sull’Everest in un solo giorno. Il terremoto in Nepal dell’aprile 2015 detiene il record con 21 morti in quel giorno sfortunato.

[H/T The Economist]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *