Shutterstock

A parte il frutto del durian, potresti avere difficoltà a trovare un cibo che faccia soffiare più nasi una guarnizione rispetto al formaggio puzzolente. Secondo uno studio del 2017 pubblicato su Frontiere nelle neuroscienze, i ricercatori universitari hanno intervistato oltre 300 persone su quanto disgusto provassero quando sentivano l’odore di cheddar, camembert e munster, tra gli altri formaggi. Come riassunto da Rivista Smithsonian, gli intervistati hanno espresso disgusto verso i formaggi puzzolenti tre volte il tasso di altre famigerate fonti di odore come il pesce e la carne. Le scansioni MRI funzionali hanno indicato che il cervello degli odiatori di formaggio non ha nemmeno registrato il formaggio puzzolente come cibo.

Lo studio ha vinto il premio Ig Nobel per far pensare e ridere le persone. Ma per alcuni residenti a Bad Heilbrunn, in Germania, il formaggio piccante non era uno scherzo. Come notizie della BBCdettagli, un negozio che vendeva più di 200 varietà di formaggio e ne stagionava tre tonnellate in loco ha scatenato una disputa durata anni con i vicini. Tra loro c’era Manuela Kragler, che viveva sopra il negozio e sosteneva che un forte odore di formaggio proveniva dalle sue prese elettriche e dalle finestre. Kragler ha persino pubblicato cartelli di avvertimento con immagini di nasi sulle vetrine del negozio.

Il mercante di formaggi incriminato, Wolfgang Hofmann, ha negato di aver fornito l’odore e ha accusato Kragler e altri vicini di nascondere il formaggio dietro una scatola di fusibili per incastrarlo. Chiaramente, il formaggio puzzolente può far aumentare la puzza alle persone, ma quale formaggio raggiunge il livello di essere incoronato il più puzzolente del mondo?

Un formaggio che ti lascerà a bocca aperta

FormaggioPier Marco Tacca/Getty Images

Ovviamente l’odore è soggettivo. Quindi l’assegnazione di un grado ai formaggi di rango migliore dipenderà ovviamente in larga misura dal naso di chi viene raccolto per somministrare il test dell’olfatto. Il Indipendenteriferisce che in uno studio del 2004, i ricercatori della Cranfield University hanno selezionato 19 nasi appartenenti a studenti e personale per confrontare 15 dei formaggi più puzzolenti conosciuti dall’uomo. Inoltre, hanno identificato “impronte digitali” chimiche utilizzando un “naso elettronico” che in genere rileva infezioni delle vie urinarie e tubercolosi.

La scaletta includeva pezzi grossi come British Cheddar, Camembert, Munster e le famigerate Epoisses de Bourgogne, che la Francia avrebbe vietato alle persone di mangiare sui mezzi pubblici. Il primo posto è andato al Vieux Boulogne, un formaggio di mucca stagionato da 7 a 9 settimane e lavato nella birra. Descritta come una “pecora travestita da lupo”, la sua crosta è responsabile del potente aroma e nasconde un sapore più delicato adatto per il pane croccante. Nel 2018, Francia oggi ha onorato quella dubbia vittoria, congratulandosi con Vieux Boulogne per essere stato il campione incontrastato di screpolature del naso per 14 anni e di corsa.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *