C’è un nuovo laptop Razer Blade Stealth in città e l’ultraportatile da 13 pollici sta diventando più elegante, più ricco di pixel e molto più flessibile. Ora disponibile sia in formato 4K che 1080p, con una scelta di touchscreen o pannelli con finitura opaca, l’ultima aggiunta alla famiglia Blade promette anche fino a 13 ore di durata della batteria e l’opzione di grafica NVIDIA dedicata.

La prima cosa che noterai, tuttavia, è che si tratta di un’interpretazione più adulta e sottile dell’estetica di Razer. È sparito il logo verde brillante sul coperchio, al suo posto un badge Razer nero tono su tono che molti potrebbero meno ostentare rispetto al vecchio design.

L’alluminio di alta qualità lavorato a CNC viene mantenuto, tuttavia, ogni involucro impiega circa due ore per fresare e quindi anodizzare. La finitura nera opaca è ora anodizzata anche più in profondità nel metallo, per nascondere meglio eventuali graffi involontari. Key Razer si vanta, come il fatto che puoi sollevare il coperchio con un dito – e senza che il notebook scivoli nel processo – sono presenti e corretti.

Solleva quel coperchio, però, e troverai un nuovo display da 13,3 pollici. O, più precisamente, una scelta di due display, entrambi con cornici laterali strette da 4,9 mm. È più sottile di oltre il 60% rispetto al vecchio notebook, ma ora sono inclusi più pixel.

Le migliori specifiche ti offrono un pannello 3840 x 2160 con supporto touch e spazio colore sRGB al 100%. Che ottiene uno strato di vetro da bordo a bordo per proteggerlo. In alternativa, c’è invece uno schermo Full HD 1080p, con anche la conformità dello spazio colore sRGB al 100%. Ha un’utile finitura opaca per ridurre l’abbagliamento ed è più luminoso del pannello esistente sul modello in uscita.

Perché potresti optare per uno schermo a bassa risoluzione? La durata della batteria, in primis. Razer stima che il notebook 1080p duri fino a 13 ore con la batteria da 53,1 Wh, infatti; il caricabatterie è un compatto USB-C da 65 W.

Sorprendentemente, Razer ha trovato spazio all’interno per ospitare la GeForce MX150, con 4 GB di memoria GDDR5. Questo è insieme al chip Intel UHD Graphics 620 presente in entrambe le configurazioni e al processore quad-core Intel Core i7-8565U. La RAM di base è 8 GB di memoria dual-channel a 2133 GHz; sono disponibili fino a 16 GB.

In particolare, la GPU NVIDIA è la versione da 25 W dell’MX150, non la più comune da 10 W. Questo, afferma Razer, è sufficiente per un aumento delle prestazioni di circa il 30% da solo. C’è un nuovo sistema termico per assicurarsi che tutto rimanga sufficientemente fresco.

Il risultato, quindi, è un ultraportatile utilizzabile anche per qualche casual gaming. Non sorprende che Razer raccomandi ancora i suoi notebook più grandi e potenti per i giochi a tutto gas, ma questo non vuol dire che il Razer Blade Stealth sia quasi senza fegato. Pensa sulla falsariga di Overwatch con impostazioni medio-alte di 1080p e gestendo 60-100 fps o Counterstrike che raggiunge più di 100 fps con impostazioni elevate. Anche giochi come PUBG e Far Cry 5 sono possibili, anche se con le impostazioni grafiche abbassate.

Se vuoi davvero un gioco serio, ovviamente, c’è sempre la eGPU Razer Core. Si collega alla porta Thunderbolt 3 del Razer Blade Stealth (che può anche gestire display o alimentazione). C’è anche una porta USB-C 3.1 che può anche gestire l’alimentazione, due porte USB 3.1 di tipo A e un jack combinato per cuffie/microfono da 3,5 mm. All’interno, ottieni WiFi 802.11ac e Bluetooth 5.0.

La tastiera è più scattante di quella del modello precedente e c’è un touchpad in vetro più grande con supporto Microsoft Precision. È finita, tuttavia, l’illuminazione Razer Chroma completamente personalizzabile della vecchia scheda: ora, come il modello entry-level Razer Blade 15, ottieni un’illuminazione a zona singola, con l’intera tastiera della stessa tonalità. Ci sono ancora 16,8 milioni di quelle tonalità tra cui scegliere, attenzione, e ora anche la riga del tasto F è così illuminata.

Accanto ai tasti ci sono due altoparlanti extra, con ben quattro driver rivolti verso l’alto e uno Smart Amp che promette un volume più alto evitando distorsioni. È stato aggiunto anche il supporto per Dolby Atmos. Una fotocamera a infrarossi compatibile con Windows Hello è standard, così come un modulo TMP 2.0. Il tutto pesa circa 2,82 libbre e, in modo ammirevole, la batteria e l’SSD sono sostituibili dall’utente.

Verranno proposte tre configurazioni. L’entry-level sarà $ 1.399 quando sarà in vendita oggi, per lo schermo Full HD, 8 GB di memoria e 256 GB di spazio di archiviazione SATA M.2. Il modello di fascia media – che, mi dice Razer, si aspetta di essere il più popolare – costa $ 1.599 e include il doppio della memoria e la GPU NVIDIA GeForce MX150.

Infine, il Razer Blade Stealth da $ 1.899 ottiene il touchscreen 4K, la GPU MX150, 16 GB di memoria e 512 GB di spazio di archiviazione PCI M.2. Tutte e tre le configurazioni eseguono Windows 10 Home (64 bit).

La capacità di Razer di creare un potente laptop non è mai stata messa in discussione, ovviamente. Ciò che probabilmente ha trattenuto l’azienda è stato il suo linguaggio di design che ama o odia: un sacco di verde neon e multi-colori. Questo riavvio di Razer Blade Stealth del 2018, tuttavia, ha un approccio più sobrio. Mentre puoi ancora avere tutti i colori dell’arcobaleno sulla tastiera, potrebbe anche essere adatto all’ufficio come alternativa inaspettatamente potente ad alcuni dei notebook più tradizionali.

Razer Blade Stealth (2018) Galleria
Razer Blade Stealth (2018) Galleria

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *