L’UP di Jawbone è tornato per il 2012 e, come quell’abbonamento in palestra a cui ti sei iscritto e utilizzato solo una volta, ti sta pregando di dargli una seconda possibilità. L’UP originale è stato lanciato lo scorso anno con recensioni entusiastiche, ma lo splendore è svanito rapidamente quando i proprietari hanno lottato con le batterie che si rifiutavano di caricarsi e l’hardware che smetteva inaspettatamente di funzionare. Jawbone lo ha riportato in laboratorio ed è tornato con una nuova versione, tutto il cambiamento nell’hardware e nel software e oggetto di quasi 3 milioni di ore di test. Tuttavia, il mercato del monitoraggio indossabile non si è fermato nel frattempo, quindi l’UP può ritrovare lo slancio perduto? Continua a leggere per la nostra recensione completa.

Hardware

I minimi cambiamenti esteriori di Jawbone significano che potresti non renderti conto di avere un nuovo UP a prima vista, la maggior parte delle differenze tra i modelli di prima e seconda generazione sono dietro le quinte. È ancora una torsione di plastica gommosa che si allunga per avvolgere il tuo polso – la tua mano non dominante è consigliata, per la massima precisione – solo ora Jawbone afferma di aver perfezionato sia l’impermeabilità che la resilienza alla flessione, entrambi difetti chiave in l’originale.

Il circuito stampato nel mezzo è progettato per essere attorcigliato, ma si è scoperto che i proprietari hanno eseguito molte più torsioni (e in modi inaspettati) di quanto Jawbone avesse inizialmente previsto. Per quanto riguarda l’acqua, il messaggio “indossalo ovunque” dell’UP originale significava che i proprietari lo portavano sotto la doccia o mentre lavavano i piatti, e le guarnizioni si sono rivelate sensibili ai saponi e ad altri fattori che gli standard originali di resistenza all’acqua – e quindi i test di Jawbone – semplicemente non prevedevano.

I pochi cambiamenti esterni che si notano davvero solo dopo un periodo in cui si indossa la nuova UP. Il materiale è leggermente diverso e lo abbiamo trovato strofinato contro la nostra pelle in modo un po’ meno irritante rispetto a prima, mentre il cappuccio, che si stacca per rivelare una spina per cuffie da 3,5 mm, si aggancia in modo più sicuro. Ciò significa che ci vuole un po’ di forza in più per rimuovere quando si desidera effettivamente sincronizzare con il telefono, ma riduce anche il numero di tappi persi che hanno frustrato i proprietari originali.

All’interno, è la stessa combinazione di sensori (e omissioni evidenti) di prima, anche se ha funzionato in modi diversi grazie alla riprogettazione del circuito. La magia primaria avviene nell’interazione tra il sensore di movimento e gli algoritmi che Jawbone utilizza per interpretarli: capire se stai camminando, correndo o correndo, e poi calcolare la distanza, le calorie bruciate, per quanto tempo sei stato attivo e altri risultati .

La nostra persistente frustrazione riguarda il modo in cui l’UP si sincronizza. Nonostante sia meglio conosciuto per i suoi dispositivi Bluetooth, Jawbone persiste con un sistema più low-tech per l’UP: un jack per cuffie. A differenza di Fuelband di Nike, per estrarre i tuoi dati dall’UP devi rimuoverlo, togliere il cappuccio e collegarlo al jack delle cuffie sul tuo iPhone o iPad; non c’è modo di farlo in modalità wireless.

Jawbone afferma che si tratta di un compromesso basato sulla durata della batteria: evitando le radio wireless, l’UP è valutato per un massimo di dieci giorni di utilizzo tra una ricarica e l’altra. Ciò è in contrasto con la stima “fino a quattro giorni” di Fuelband, anche se i nostri test hanno suggerito che le previsioni di Nike erano troppo ambiziose e presumevano un uso minimo del display e della connettività Bluetooth. Tuttavia, vale la pena ricordare che non è solo la sincronizzazione dei dati dell’allenamento a richiedere il collegamento dell’UP: se si desidera modificare l’ora della sveglia (che vibra per svegliarti) dovrai anche collegarti.

Software

Il braccialetto UP in sé non è l’unica cosa che ha subito una rielaborazione significativa dal modello di prima generazione: Jawbone ha anche perfezionato la sua app complementare. Il nuovo software funziona con l’UP originale (anche se non l’UP originale su iPhone 5) o il nuovo modello, anche se avrai bisogno di un dispositivo iOS, poiché Jawbone afferma che la versione Android è ancora in fase di sviluppo.

Rispetto all’app originale essenziale, il nuovo software è molto più completo nei dati che raccoglie e nel modo in cui utilizza tali dati. C’è un nuovo sistema per registrare la tua dieta e più funzionalità social che ti consentono di confrontare e condividere la tua attività con altri membri del tuo “Team”. Nel frattempo, se sincronizzi i dati dalla vecchia banda alla nuova app, applicherà la sua nuova analisi ai vecchi dati.

L’app fa un buon lavoro nel bilanciare le informazioni che ti mostra – e c’è molto tra cui scegliere – senza essere troppo opprimente. Le basi sono l’attività durante il giorno, mostrata su un grafico a barre, con un conteggio dei passi e della distanza percorsa, quante calorie hai bruciato (suddivise in bruciature attive e a riposo), il periodo di attività più lungo e il tempo di inattività e la tua attività totale e quanto ti sei avvicinato al tuo “obiettivo di spostamento” quel giorno. Il rovescio della medaglia, ci sono le statistiche per il sonno (l’UP è pensato per essere indossato giorno e notte) con il tempo totale di sonno suddiviso in fasi profonde e leggere, quanto tempo ci è voluto per scendere, quante volte ti sei svegliato e per quanto tempo e quanto ti sei avvicinato al tuo “obiettivo del sonno” quella notte.

Entrambi gli elementi hanno alcuni extra per completare la loro usabilità. Sul lato attivo, c’è una modalità cronometro che ti consente di contrassegnare manualmente l’inizio e la fine dei periodi di allenamento, con quella sezione che in seguito viene segnalata per un’analisi specifica nell’app. Un avviso di inattività fa vibrare la banda UP dopo un periodo di inattività preimpostato, utile se sei un lavoratore da scrivania. Smart Alarm utilizza il monitoraggio del sonno per capire il punto migliore per svegliarti al mattino, misurando gli orari del sonno piuttosto che attenersi a un singolo punto nel tempo come per le sveglie tradizionali, mentre Power Nap fa qualcosa di simile ma per un periodo di riposo molto più breve ( Jawbone dice che è nella regione di 26,5 minuti, ma varierà).

L’app originale consentiva la registrazione della dieta di base, ma era un lavoro ingrato inserire i pasti. Jawbone ha risolto questo problema con un nuovo database nutrizionale che funziona con uno scanner di codici a barre, il che significa che puoi semplicemente eliminare il “codice su ciò che stai mangiando per registrarlo automaticamente”. C’è la ricerca manuale nel caso tu non abbia un codice a barre da scansionare, oppure puoi ottenere dettagli particolarmente dettagliati e archiviare ogni ingrediente. L’integrazione con la fotocamera consente di allegare istantanee dei pasti a ciascuna voce.

Prestazione

L’UP originale era comodo da indossare, e il nuovo modello non è diverso: anche se inizialmente si nota il cinturino gommato, dopo pochi giorni diventa un luogo comune al polso. È abbastanza flessibile da non intralciare mentre dormi, ma sufficientemente elastico da tenersi e non scivolare mentre ti muovi. Abbiamo visto la durata della batteria nella regione di 6-8 giorni. Riteniamo inoltre importante notare che una persona che ha provato l’UP su si è lamentata di una lieve eruzione cutanea dopo un periodo di utilizzo; Jawbone afferma che il cinturino è realizzato in gomma TPU ipoallergenica per uso medico e che solo una persona che l’ha provato ha riscontrato un problema.

Rispetto a un Nike+ Fuelband, l’UP sembrava essere più sensibile al movimento: abbiamo registrato più passi con il Jawbone di quanto non abbiamo fatto con il tracker di Nike. C’è più immediatezza nel Fuelband, grazie al suo display integrato e alla connessione wireless con l’app companion; con l’UP ci siamo trovati a sincronizzare 2-3 volte al giorno e a rivedere la nostra attività, mentre con Fuelband abbiamo verificato i progressi più frequentemente, spesso nel bel mezzo dell’attività.

Come la maggior parte se non tutti i tracker sul mercato, l’UP fa fatica a catturare l’attività non basata sui passaggi. Tuttavia, utilizzando il sistema di registrazione manuale – toccando due volte e tenendo premuto il pulsante incorporato all’estremità della fascia fino a quando non lampeggia una luce – puoi segnalare quei periodi in cui stai facendo altre forme di esercizio. Lo stesso pulsante mette l’UP in modalità Sleep, cosa che devi fare se vuoi che l’app Jawbone calcoli la durata e la qualità del tuo sonno.

Sfortunatamente, in più di un’occasione ci siamo dimenticati di premere il pulsante e l’UP ha pensato che stessimo vivendo una lunga giornata con poca attività. La fascia passerà automaticamente dalla modalità Sleep alla modalità Active, a seconda del tuo movimento, il che significa anche che puoi vedere interruzioni nella registrazione della modalità sleep se, ad esempio, sei un genitore con un bambino piccolo che ti alza alcune volte durante la notte. Ci piacerebbe vedere un sistema di pianificazione del sonno configurabile dall’utente, in cui potremmo registrare un “intervallo normale” di tempi di sonno nel caso in cui ci siamo dimenticati di attivare manualmente la modalità corretta.

Quando è nella modalità corretta, l’UP produce statistiche di facile comprensione e fornisce suggerimenti su come migliorare. Può spingerti a dormire di più se hai cambiato poco tempo per il piumone o ricordarti le dosi consigliate di sale e grasso se ti sei accontentato. Tenere un diario alimentare è semplice grazie al nuovo sistema, sebbene non sia essenziale per il monitoraggio della salute in generale.

Abbiamo avuto risultati contrastanti con Power Nap e Smart Alarm, principalmente perché l’avviso di vibrazione a volte si è rivelato troppo sottile per svegliarci. Dopo un paio di mattine per abituarci, abbiamo scoperto che potevamo dormire fino in fondo. Tuttavia, altri che hanno provato il sistema non hanno riscontrato lo stesso problema, quindi una sorta di intensità regolabile sarebbe un’aggiunta utile.

Tuttavia, sono le funzionalità social che potrebbero essere la migliore nuova aggiunta a UP. Ora puoi creare gruppi di persone – Jawbone li chiama “Team” – che possono vedere i tuoi punteggi di fitness e con i quali puoi competere o incoraggiare. C’è anche la possibilità di limitare selettivamente alcuni aggiornamenti di stato UP, quindi se hai avuto una giornata pigra o un pasto particolarmente indulgente, non devi confessarlo.

La competizione

Il mercato della tecnologia di monitoraggio del fitness è cresciuto notevolmente nel tempo tra questo secondo tentativo di UP e il primo modello. Fuelband di Nike ha il vantaggio in termini di connettività ma manca dell’ampiezza della registrazione dei dati: è ottimo per il fitness generale, ma manca il monitoraggio del sonno e il database del cibo. La gamma di tracker di Fitbit è più discreta e può collegarsi alle bilance abilitate per il WiFi dell’azienda per più dati personali, ma c’è qualcosa nell’avere un dispositivo avvolto intorno al polso per renderti semplicemente più consapevole di quanto sei attivo. Tuttavia, Fitbit ha aggiunto il Bluetooth per una sincronizzazione più semplice.

Nel frattempo, ci sono molte app per smartphone che promettono di tenere traccia della tua attività. Endomondo e Runtastic tengono un registro dei movimenti, per una questione di dollari sul tuo telefono anziché i $ 129,99 del Jawbone UP; altre app possono tenere un diario alimentare. Anche Google Now, nella sua ultima iterazione, somma silenziosamente i tuoi passi e ti dà un totale parziale della distanza percorsa ogni mese.

Incartare

La brillantezza ha rapidamente cancellato l’UP originale, ma tutti i segni indicano che Jawbone ha imparato la lezione. Il nuovo hardware sembra più robusto di prima e le tolleranze più rigorose significano che ora non abbiamo scrupoli a indossare UP sotto la doccia o in piscina. Nel frattempo, il software è notevolmente migliorato e l’app UP è ora qualcosa che apriresti facilmente anche quando non stai sincronizzando la band, per il suo mix di registrazione della dieta e consigli sulla salute.

Come con qualsiasi di questi tracker di attività, indossarli costantemente è la chiave della loro utilità. Troppo spesso prendevamo in mano la nostra Fuelband solo per scoprire che era piatta; la maggiore durata della batteria dell’UP significava che era un’esperienza molto meno comune. Essere in grado di annotare la tua attività e i tuoi pasti ti incoraggia anche a pensare a cosa stai facendo e cosa stai consumando: rende il vivere più sano qualcosa di cui sei più consapevole.

Ci piacerebbe vedere una maggiore flessibilità nelle opzioni di impostazione e un po’ più di intelligenza nel modo in cui viene gestita la modalità Sleep, e il cartellino del prezzo di $ 130 significa che devi prendere sul serio la salute per considerare l’UP utile. Tuttavia, anche se ti stai davvero avvicinando a UP solo dalla posizione di un giocatore competitivo, gli elementi sociali aiutano a mantenere il tuo interesse. Alla fine, è una solida miscela di strumenti di registrazione della vita e un buon esempio di come i dispositivi indossabili possono passare dalla fantascienza alla vita di tutti i giorni, ma abbastanza accessibile per il mercato di massa.

Cronologia della storia

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *