Il Mac mini di Apple è sempre stato il computer compatto con alcune frustrazioni. Perfettamente ridimensionato per lavorare come il tuo HTPC, l’assenza di una porta HDMI nativa significava che collegare il Mac mini nel tuo salotto non è mai stato così facile come vorremmo aspettarci da Apple. Ora, con un elegante aggiornamento unibody, specifiche più adatte ai media e una selezione I/O rielaborata, il nuovo Mac mini sembra destinato a sfidare i PC SFF per la corona dell’intrattenimento domestico. Dai un’occhiata alla recensione completa di SlashGear dopo il taglio.

A prima vista si potrebbe pensare che il nuovo Mac mini sia più o meno lo stesso del suo predecessore; in effetti ci sono molte differenze. Piuttosto che il guscio di plastica di prima, Apple è passata all’alluminio lavorato a CNC come i suoi notebook MacBook Pro unibody. È anche più basso e più largo del computer che sostituisce, ma spostando l’alimentatore all’interno l’ingombro complessivo è inferiore. Escludendo il logo Apple in alto e l’unità DVD a caricamento automatico in alto, la scocca unibody è pulita e chiara; tutte le porte sono sul retro.

È la selezione delle porte che segna l’altra grande partenza del nuovo Mac mini: Apple ha finalmente abbandonato la presa DVI e l’ha sostituita con un’uscita HDMI (insieme all’esistente Mini DisplayPort). Perdi un USB 2.0 nel processo – sono scesi a quattro – ma ottieni anche uno slot per schede SD/SDHC/SDXC insieme a FireWire 800, Gigabit Ethernet e ingresso/uscita audio (che fungono sia da analogico che da digitale). All’interno sono presenti di serie WiFi a/b/g/n e Bluetooth 2.1+EDR.

In un colpo solo, Apple ha dato agli utenti di home entertainment una macchina super semplice che richiede pochi secondi per essere installata. Collega il cavo di alimentazione, collega tramite HDMI al tuo HDTV (la connessione trasporta audio e video) e associa un set di tastiera/mouse Bluetooth – non incluso, e ovviamente puoi usare anche le periferiche USB 2.0, anche se il Mac mini ovviamente funziona alla grande immediatamente con la tastiera e il mouse di Apple e sei pronto per partire. Questo nuovo modello non solo utilizza il 25% in meno di energia rispetto al suo predecessore (in effetti tanto quanto una normale lampadina), è anche incredibilmente silenzioso: 14dBa al minimo significa che è probabile che venga sopraffatto dal rumore di fondo in tutte le ma è il più simile a un mausoleo degli ambienti, e anche quando è attivo difficilmente lo sentiamo correre.

È una sorpresa, dato che Apple non si è davvero risparmiata sulle specifiche. Lo standard è una CPU Core 2 Duo a 2,4 GHz con cache L2 da 3 MB e bus frontside a 1066 MHz, abbinata a 2 GB di RAM e un disco rigido da 320 GB; le opzioni includono una CPU da 2,66 GHz, fino a 8 GB di RAM e fino a 500 GB di spazio di archiviazione. Per inciso, il Mac mini con Snow Leopard Server, che sostituisce l’unità ottica con un secondo disco rigido, viene fornito di serie con la CPU da 2,66 GHz e 4 GB di RAM, insieme a due dischi rigidi da 500 GB a 7200 giri/min integrati.

[sgbenchmark id=100 show=system]

Abbiamo eseguito Geekbench su Mac mini, un test sintetico che misura le prestazioni del processore e della memoria. Complessivamente, ha ottenuto 3550 punti, circa 100 punti in meno rispetto all’architettura e al processore simili dell’attuale generazione di MacBook Pro da 13 pollici (che, vale la pena ricordare, parte da $ 1.199). Questo è rispettabile per un desktop dal fattore di forma ridotto e ben al di sopra di quello che abbiamo visto dai nettop basati su Atom.

Abbiamo eseguito Geekbench su Mac mini, un test sintetico che misura le prestazioni del processore e della memoria. Complessivamente, ha ottenuto 3550 punti, circa 100 punti in meno rispetto all’architettura e al processore simili dell’attuale generazione di MacBook Pro da 13 pollici (che, vale la pena ricordare, parte da $ 1.199). Questo è rispettabile per un desktop dal fattore di forma ridotto e ben al di sopra di quello che abbiamo visto dai nettop basati su Atom.

[sgbenchmark id=100 show=score]

La grafica su entrambi i modelli è per gentile concessione della GeForce 320M di NVIDIA, che condivide 256 MB di memoria principale. Ciò significa che è improbabile che sia una macchina da sogno per i giocatori, ma può comunque pompare fino a una risoluzione di 2560 x 1600 su Mini DisplayPort o 1920 x 1200 tramite HDMI (un adattatore da HDMI a DVI è incluso nella confezione, oppure puoi acquistare un Mini DisplayPort all’adattatore VGA separatamente). Tuttavia, ha analizzato felicemente i file video di prova che abbiamo elaborato in iMovie – parte della suite iLife inclusa di Apple precaricata, così come iPhoto, GarageBand e altre app – anche se ha richiesto un po’ più di tempo rispetto alle più pesanti combo CPU/GPU nel MacBook Pro linea.

Grazie a OS X e iLife c’è molto che puoi fare con il Mac mini pronto all’uso, incluso usarlo come media center. Siamo delusi dal fatto che Apple non abbia incluso il telecomando a infrarossi nella confezione – è un accessorio da $ 19 – poiché funziona così bene con Front Row, l’interfaccia utente del divano dell’azienda che offre un facile accesso a musica di iTunes, foto di iPhoto, film e DVD. Detto questo, abbiamo la sensazione che molti possessori di Mac mini guarderanno ad app HTPC di terze parti come Boxee, che aggiungono funzionalità come l’accesso in streaming audio e video (come YouTube), contenuti on-demand e, a seconda della piattaforma, premium episodi televisivi e film in pay-per-view. Ci piacerebbe vedere Apple rivolgere la propria attenzione a Front Row e aumentare le sue capacità online, ma a giudicare dal loro atteggiamento nei confronti di Apple TV sembrano contenti di lasciare la nicchia ai fornitori di software indipendenti.

Anche se potresti presumere che il Mac mini fosse una scatola relativamente chiusa quando si tratta di aggiornamenti degli utenti, non avresti del tutto ragione. Capovolgilo, svita la piastra di base circolare e puoi accedere facilmente ai due slot RAM in modo da aggiornare la memoria (qualcosa che ti consigliamo di fare da solo, poiché gli aggiornamenti di fabbrica di Apple sono, come sempre, costosi) . Sfortunatamente il facile accesso finisce qui: se vuoi spegnere l’hard-drive, ad esempio, dovrai tirare fuori i cacciaviti e dedicare un bel po’ di tempo, dal momento che Apple ha dovuto eseguire degli origami per ottenere tutto adattarsi.

Quindi, il Mac mini è il perfetto secondo computer, macchina multimediale da salotto o alternativa al MacBook? È certamente un forte concorrente, anche se ci sono aspetti che vorremmo che Apple avesse affrontato insieme al nuovo chassis e all’aggiunta di HDMI. Una porta eSATA è la più ovvia, sebbene Apple indichi la loro porta FireWire 800 come alternativa, e del resto non avremmo discusso con USB 3.0 piuttosto che con 2.0. È del tutto probabile che gli utenti di Mac mini inseriscano dischi rigidi esterni in continua crescita, quindi potenziare le interfacce di conseguenza sembrerebbe un piano sensato. Anche il consistente rifiuto dell’azienda di Cupertino di aggiungere un’unità Blu-ray è una seccatura, date le ovvie capacità HD del Mac mini.

Tuttavia, siamo grandi fan del Mac mini nella sua forma attuale. Sì, il prezzo ha visto un aumento di circa $ 100 rispetto al modello di ultima generazione, ma se si considera che un adattatore da Mini DisplayPort a HDMI è attualmente di circa $ 35, più l’aumento della CPU e della GPU e si aggiunge anche il lettore di schede SDXC, questo non non sembra un affare troppo cattivo per noi. A $ 699 lo sceglieremmo sicuramente sul MacBook bianco entry-level per uso domestico, e sarebbe un PC di famiglia ideale in salotto: mostrare contenuti multimediali un minuto, navigare in Internet il prossimo. Se hai già accumulato un’enorme collezione Blu-ray, piuttosto che, ad esempio, contenuti digitali di qualità HD, l’assenza di un’unità ottica adatta potrebbe essere un problema, ma la maggior parte delle persone troverà molti dei propri scatole spuntate da, ironia della sorte, una piccolissima scatola di mele.

Video di unboxing e guida dettagliata del Mac mini:

[vms 8714c029b37a6ad3006f]

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *