Il termine un penny per i tuoi pensieri ha ispirato un ricercatore a esaminare quale durata dei pensieri potrebbe effettivamente essere acquistata con un centesimo. Quantificare qualcosa del genere non è esattamente facile, quindi il ricercatore ha deciso di basare i calcoli sui costi energetici nel Regno Unito, osservando quanta energia utilizza il cervello umano e quanta riflessione si può fare con un centesimo di elettricità. A quanto pare, non costa molto alimentare le tue epifanie.

Lo studio è stato condotto da uno studente ricercatore dell’Università di Leicester nel Regno Unito e i risultati sono stati pubblicati all’inizio di questo mese. Quello che hanno scoperto è che, in base ai prezzi dell’energia nel Regno Unito, un centesimo potrebbe comprare a una persona 3 ore, 7 minuti e trenta secondi di pensiero. Lo studio è stato pubblicato sul Journal of Interdisciplinary Science.

Lo studio è stato condotto dallo studente universitario di scienze naturali Osarenkhoe Uwuigbe, che ha basato i calcoli sul fatto che gli esseri umani adulti utilizzano circa 100 watt di potenza e che il 20% dell’energia viene utilizzata dal cervello, il che significa che ci vorrà 20 watt per questa sessione di riflessione teorica. Il pensiero, nel caso di questi calcoli, avviene alla stessa velocità con cui parla il pensatore.

Uwuigbe ha commentato su questo, tuttavia, dicendo: “È probabile che questo modello sia una sottovalutazione poiché la potenza richiesta per il funzionamento del cervello non si traduce necessariamente in potenza utilizzata nel pensiero. Il cervello ha diverse funzioni autonome che svolge durante l’elaborazione del pensiero e, di conseguenza, l’elaborazione del pensiero non può assorbire il 100% del consumo energetico del cervello.

Puoi leggere lo studio completo qui.

FONTE: Università di Leicester

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *