L’app e l’ecosistema noti come SphereShare prendono l’universo delle fotosfere catturate dai dispositivi Android e lo sbloccano per il mondo. Laddove prima devi immergerti nella raccolta ufficiale di Google Maps o spostarti con Google+ per cercarli, SphereShare è solo una questione di fotosfere.

All’interno di SphereShare c’è una raccolta di oltre 24.000 fotosfere. La maggior parte di queste quote si trova all’interno dell’Europa, ma siamo certi che gli Stati Uniti inizieranno a riempirsi una volta che il sistema prenderà piede.

Schermata 07-07-2014 alle 3.52.03 PM

Schermata 07-07-2014 alle 3.52.03 PM

Dai un’occhiata al nostro primo scatto a Bismarck, North Dakota – molto lacerato, intendiamoci – proprio ora su SphereShare.net. Facci sapere anche l’URL della tua pagina del profilo in modo che possiamo seguirti sulla mappa!

Sebbene questo sistema sia già relativamente eccellente da solo, ci piace che ispiri Google a creare il proprio sistema autonomo. Una funzione di ricerca, ad esempio, sarebbe favolosa.

Questa app è completamente gratuita dall’app store di Google Play se non ti dispiace il banner pubblicitario qui sotto, e all’interno di una sfera è completamente uguale alla sua iterazione a pagamento. Sarai in grado di provare questa app con la maggior parte dei dispositivi Android e caricare foto sferiche da qualsiasi dispositivo Android con cui puoi catturarle.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *