“Papà ha agito d’istinto, adrenalina e le ha salvato la vita.” La famiglia di Laiha Slayton, 20 anni, sta parlando dell’eroismo di padre Woodrow, 48 anni, nel Parco Nazionale di Yellowstone.

In un post su Instagram intimamente dettagliato, la sorella di Laiha, Kamilla, offre la storia completa del suo salvataggio. È straziante, commovente, terrificante e stimolante allo stesso tempo. Si prega di notare che alcune delle immagini sottostanti mostrano Laiha in cure mediche intense.

“Le persone non vivono in questa situazione. È un miracolo. Papà ha agito d’istinto, adrenalina e le ha salvato la vita”, inizia Kamilla dell’incubo della sua famiglia nel Parco Nazionale di Yellowstone.

Il 48enne Woodrow non esiterebbe a salvare sua figlia di 20 anni da una sorgente termale bollente di Yellowstone dopo che si è tuffata da sola per salvare il suo cucciolo lo scorso martedì. Di conseguenza, la ventenne Laiha Slayton subirebbe ustioni di terzo e secondo grado sul 90% del suo corpo. È una circostanza incredibile, e davvero un miracolo che sia Laiha che Woodrow siano vivi.

Tragicamente, il piccolo cucciolo di Laiha, Rusty, non sarebbe sopravvissuto alle sue gravi ustioni.

“Ha sentito il cucciolo urlare per salvarsi la vita con ogni briciola d’aria che aveva nei polmoni, poi ha visto sua figlia quasi uccidersi per salvare il suo cane, poi si è ferito mentre la salvava”, continua Kamilla di suo padre su Instagram.

Se non fosse stato per Woodrow, che è stato in grado di tirare fuori sua figlia dall’acqua a 190°C in meno di 8 secondi, Laiha probabilmente sarebbe morta.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kami Slayton (@kamijoslayton)

“Non è detto: tutti i genitori avrebbero fatto la stessa cosa. Non tutti i genitori vivono quella situazione traumatica. Ha visto sua figlia quasi morire. Non poteva andare in quell’elicottero con lei La sensazione straziante di dover guardare tua figlia volare spento, incerto se sopravviverà o no”, continua la sorella Kamilla.

“Ti amo così tanto, papà: il padre salva la figlia da 190掳F Yellowstone Hot Spring

Kamilla dice che suo padre ha subito la “tortura” di essere separato dalla figlia nelle sue condizioni “per ore mentre guidava con un piede ferito”.

Quindi, avrebbe cercato un veterinario per Rusty prima ancora di occuparsi delle sue gravi ustioni. “Sa quanto Laiha tenga stretti quei dannati cani al suo cuore”, aggiunge Kamilla, “e non è stato in grado di vederla a causa di tutto il lavoro che le stavano facendo”.

Laiha è attualmente ancora in coma farmacologico per aiutare il suo corpo a guarire e per non permetterle di sentire il dolore costante e severo delle sue ustioni su tutto il corpo.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Kami Slayton (@kamijoslayton)

“E quando Rusty è morto, sapere che Laiha ha fatto questo sacrificio e se ne va a mani vuote gli ha davvero spezzato il cuore, e lei non lo sa ancora. Se lo tiene stretto nel cuore ogni giorno ed è difficile, ” lei continua.

Alla fine, Kamilla dice: “Grazie papà, non conosco le parole giuste da dire, ma grazie e ti voglio tanto bene. Hai fatto un lavoro fantastico. Stai benissimo a tenerlo insieme, anche su i giorni più duri».

Un vero eroe, davvero. Per maggiori dettagli sulla tragedia del Parco Nazionale di Yellowstone, la nostra copertura precedente è disponibile qui.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *