Le Bristol Sessions non rappresentano il primo esempio di musica country registrata. Tuttavia, le sessioni hanno reso popolari alcuni degli artisti più importanti nella storia della musica country, tra cui la famiglia Carter e Jimmie Rodgers. Attraverso le loro registrazioni, i Carter e i Rodger avrebbero aiutato a rendere popolare il genere e ad influenzare innumerevoli artisti futuri. In breve, quelle registrazioni hanno gettato le basi per la musica country moderna.

La prima di queste sessioni si è svolta oggi 94 anni fa.

Una breve spiegazione delle sessioni di Bristol

Nel luglio del 1927, la Victor Talking Machine Company portò un’unità di registrazione sul campo ai piani superiori della Taylor-Christian Hat Company. Quell’edificio si trovava sul lato del confine del Tennessee a Bristol. Ralph Peer è venuto con la macchina per dirigere le sessioni.

Tutto è iniziato con un annuncio nel numero del 24 luglio del Tennessee Bollettino di notizie di Bristol. Quell’annuncio diceva: “La Victor Co. avrà una macchina di registrazione a Bristol per 10 giorni a partire da lunedì per registrare i dischi – informarsi nel nostro negozio”, secondo National Public Radio, Radio Pubblica. Così, alcuni musicisti e gruppi hanno fatto il viaggio per prendere parte alle Bristol Sessions.

Uno di quei gruppi era The Stonemans, una band familiare locale. Un giornalista per Notiziario si sono seduti per assistere al loro processo di registrazione. Nel suo articolo, il giornalista ha dichiarato che Earl Stoneman aveva “ricevuto dalla società 3.600 dollari l’anno scorso come parte dei proventi dei suoi dischi”. Questo è l’equivalente di poco più di $ 56.000 in denaro di oggi.

Questo, più di ogni altra cosa, ha spinto gli artisti di tutta la regione a fare il viaggio verso il confine tra Virginia e Tennessee. Le Bristol Sessions erano a buon punto.

La famiglia Carter

La famiglia Carter era composta da Maybelle Addington, sua sorella Sara e il marito di Sara, AP Carter. Durante la loro sessione di registrazione del 1 agosto a Bristol, hanno inciso quattro canzoni. Victor avrebbe continuato a rilasciarli più tardi quell’anno. Di conseguenza, la famiglia Carter divenne il gruppo di musica country più popolare della nazione. Molti li chiamano ancora oggi la prima famiglia della musica country.

https://www.youtube.com/watch?v=Lsmgy0dqzywhttps://www.youtube.com/watch?v=Lsmgy0dqzyw

Uno degli aspetti più importanti delle loro registrazioni alle Bristol Sessions era il lavoro alla chitarra di Maybelle. Si è avvicinata allo strumento in modo tale da permetterle di suonare contemporaneamente sia il ritmo che la melodia. Oggi, questo è conosciuto come lo stile “Carter scratch” ed è ancora prominente in molti stili di musica country.

Jimmie Rodgers alle sessioni di Bristol

Jimmie Rodgers si presentò per prendere parte alle Bristol Sessions tre giorni dopo i Carters. In origine, avrebbe dovuto registrare con i The Tenova Ramblers. Tuttavia, quando arrivò il 4 agosto, Jimmie era un solista. Quel giorno incise due canzoni, “Sleep Baby Sleep” e “The Soldier’s Sweetheart”.

https://www.youtube.com/watch?v=YtM4qMohhsghttps://www.youtube.com/watch?v=YtM4qMohhsg

Mesi dopo le Bristol Sessions, Rodgers registrò altre quattro canzoni per Victor. Tra questi c’era “Blue Yodel n. 1” chiamato anche “T per Texas”. Quel disco ha venduto un milione di copie e ha cementato il Singing Brakeman come la prima superstar country, secondo Rinoceronte.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *