Urban Nomad non c’è più. Foto via urbannomadseattle.com.

Dopo una serie di test eseguiti alla fine della scorsa settimana,Nomade urbano,il food truck che lancia la pasta dei ragazzi dell’Urban Cafe, sta ufficialmente facendo affari.

“Saremo a South Lake Union nel vicolo al 1122 di Harrison Street per tutta questa settimana in attesa dell’approvazione finale della città per i nostri punti regolari”, afferma il comproprietario Bruce Pinkerton, che supervisionerà le operazioni al caffè mentre la coorte Barry Baxter capitana il camion.

A gestire la cucina c’è Simon Pantet. Il suo pedigree è di buon auspicio per il menu di rigatoni freschi, gnocchetti e radiatore: prima di Nomad è stato sous chef al pastificio Ethan Stowell Tavolo. Altre esperienze includono Madrona Ale House e 22,e Top Chef i fanatici potrebbero ricordare Pantet dalla sua breve corsa nella nona stagione (aka il bagno di sangue di Seattle).

Nelle conversazioni precedenti Pinkerton ha menzionato SoDo, Fremont e il quartier generale di Starbucks come altre possibili fermate, anche se potrebbe voler guardare cosa versa in quest’ultimo.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *