Passeranno ancora qualche settimana prima di vedere Android 5.0 nella sua forma definitiva, ma l’anteprima per sviluppatori di Android Lollipop è già uscita e ha portato ad alcune scoperte piuttosto interessanti. Una delle funzionalità che potrebbe essere stata esaminata nel comunicato stampa è quella che Google ha apparentemente preso in prestito dal primissimo Moto X, un modo per accendere il display o sbloccare il dispositivo e visualizzare le notifiche, semplicemente sollevando lo smartphone .

La funzione, o meglio la sua incarnazione originale, ha debuttato sul Moto X 2013 come Active Display e successivamente ribattezzata Moto Display nel nuovo Moto X. La funzione è sia un modo per risparmiare batteria sia per essere più intelligenti nel riattivare il schermo e visualizzare le notifiche quando e solo quando ne hai bisogno. Se una notifica dovesse arrivare sul tuo dispositivo, non farà nulla fino a quando non la raccoglierai, nel qual caso si accenderà quindi il display per mostrare la relativa notifica. Questa funzionalità è stata copiata da app di terze parti in modi diversi e con nomi diversi, con alcune funzionalità aggiuntive come la possibilità di determinare se il telefono è in una borsa o in una tasca, nel qual caso continuerà a non fare nulla anche se erroneamente pensa che sia stato raccolto.

“Se supportato dall’hardware, il tuo dispositivo si riattiverà non appena lo sollevi o tocchi lo schermo due volte”

L’interruttore per questa funzione si trova già nell’app delle impostazioni di Android 5.0 sotto l’etichetta Ambient Display, ma l’esatta implementazione è ancora sconosciuta. La funzionalità correlata nell’elenco delle funzionalità di Android Lollipops menziona che l’hardware deve supportarlo, che presumiamo sia una combinazione di sensori di movimento e luce ambientale. Tuttavia, c’è un’altra possibile interpretazione, che deve ancora essere verificata da una build finale basata forse sul Nexus 6.

android-5-ambient-display-2

android-5-ambient-display-2

Active/Moto Display nel Moto X ha un’altra funzione. Mostra uno snippet molto minimo di notifiche visibile anche quando il display del dispositivo è spento, senza sovraccaricare la batteria. Questo è possibile grazie alla tecnologia AMOLED, che non richiede energia per “visualizzare” pixel neri. Dato che il Nexus 6 presenterà uno schermo simile, è possibile che anche questa funzione sia presente, anche se non si sa come verranno trattati i dispositivi non AMOLED.

C’è un’altra caratteristica citata nello stesso respiro, quella di poter sbloccare il telefono toccando due volte il display. Sembra molto simile all’implementazione iniziale di Knock Knock fornita con l’LG G2, che è stata poi perfezionata fino alla più sofisticata incarnazione di Knock Code. Come Ambient Display, i dettagli di questa funzionalità devono ancora essere confermati con una versione finale di Android Lollipop.

FONTE: +Percy Gahlot
VIA: Autorità Android

Cronologia della storia

Leave a Reply