La linea di iPhone X 2018 di Apple includerà una finitura dorata e forse anche il supporto dual-SIM, rispondendo alle preghiere dei viaggiatori frequenti. La società dovrebbe rivelare tre nuovi telefoni iOS nell’autunno 2018, attenendosi risolutamente alla strategia – e al linguaggio di design – dell’attuale iPhone X.

Potrebbe essere considerato rischioso, dato che le vendite dell’iPhone X non hanno soddisfatto le speranze che molti avevano per lo smartphone del decimo anniversario. Sebbene Apple abbia probabilmente guadagnato di più nonostante abbia spostato meno unità complessive grazie al prezzo medio di vendita più elevato del telefono da oltre 1.000 dollari, il mercato aveva comunque previsto che la domanda avrebbe superato il numero di iPhone X effettivamente acquistati. La riluttanza ad acquistare un dispositivo così costoso è una delle ragioni citate di frequente di tale carenza, una delle aree su cui si ritiene che Apple si concentri nel 2018.

Uno dei cambiamenti più accattivanti dovrebbe essere la finitura dei colori. Secondo fonti che parlano con Bloomberg, Apple aveva intenzione di offrire un iPhone X dorato nel 2017, ma ha riscontrato problemi di produzione che lo hanno costretto a accantonare il colore. Invece, è stato lanciato con le opzioni Space Grey e Silver.

Apple, si dice, lo correggerà nel 2018. Gli addetti ai lavori affermano che avrà versioni oro sia di iPhone X che di iPhone X Plus, il nome non ufficiale con cui la versione più grande del telefono dovrebbe essere in vendita questo anno, è diventato noto – con un occhio particolare ai clienti in Asia. Questo, tradizionalmente, è stato un mercato forte per la finitura.

Nel frattempo, l’iPhone 2018 potrebbe finalmente adottare anche il supporto della doppia scheda SIM. Ciò consentirebbe di caricare contemporaneamente due diverse schede SIM, cosa che è diventata popolare tra i viaggiatori frequenti e gli abbonati in alcune aree geografiche in cui le offerte per voce e dati possono variare notevolmente tra i vettori.

Tuttavia è possibile che Apple possa invece tenere a bada la doppia SIM e attendere che la e-SIM – o le schede SIM elettroniche – prendano piede. Ciò sostituirebbe efficacemente le schede fisiche con una versione virtuale, che potrebbe essere riprogrammata per adattarsi a reti diverse. Tuttavia, richiede la cooperazione del vettore e il timore che gli abbonati passino più facilmente da una rete all’altra e li trattino come una “pipa stupida” potrebbe dissuadere quel tipo di supporto.

Il rapporto sottolinea anche i dettagli di diverse voci precedenti, su quella che dovrebbe essere la linea di smartphone 2018 di Apple. Si ritiene che includa tre modelli, uno dei quali corrisponderà alle dimensioni dell’attuale iPhone X ma aggiornerà i suoi componenti. Il secondo modello, l’iPhone X Plus che deve ancora essere ufficialmente marchiato, avrà un display più grande da 6,5 ​​pollici.

Si crede che lo avvolgerà in un design a cornice sottile simile a quello dell’iPhone X. Sebbene nelle sue dimensioni sarà fisicamente simile all’attuale iPhone 8 Plus, avrà un display significativamente più grande rispetto al pannello da 5,5 pollici di quel dispositivo. In effetti, se le voci si rivelano, sarà il più grande iPhone che Apple abbia mai rilasciato.

Secondo il rapporto, l’iPhone X Plus è internamente noto con il nome in codice D33. Apparentemente alcuni prototipi hanno una risoluzione dello schermo di 2688 x 1242, leggermente superiore ai 2436 x 1125 dell’attuale iPhone X. Tuttavia, dato l’aumento delle sovradimensioni, ciò lascerebbe il nuovo telefono più grande con all’incirca la stessa densità di pixel del suo più piccolo fratello, a circa 456 ppi.

Un terzo telefono tenterà di conquistare quei clienti che non possono – o non vogliono – spendere il premio per un iPhone X, ma desiderano comunque un aggiornamento e l’ultimo linguaggio di progettazione. Il telefono più economico dovrebbe avere uno schermo LCD anziché OLED e avvolgerlo in alluminio anziché in acciaio inossidabile. A differenza di iPhone 8 e iPhone 8 Plus, tuttavia, che si sono aggrappati allo stile di iPhone 7 e 7 Plus, questo nuovo iPhone più conveniente per il 2018 dovrebbe assomigliare più da vicino ai suoi compagni di gamma iPhone X. Contrassegnerà anche il ritiro di Touch ID, sostituito da Face ID.

Cronologia della storia

Leave a Reply