Il lancio di Galaxy Z Fold 3 e Galaxy Z Flip 3 ha acceso ancora una volta discussioni sui dispositivi pieghevoli. Mentre i telefoni pieghevoli di terza generazione di Samsung hanno probabilmente schermi più durevoli questa volta, sono comunque vittime di uno dei maggiori difetti di tali display pieghevoli. Potrebbe volerci molto tempo prima di raggiungere il vetro pieghevole ideale, ma LG Chem, l’azienda chimica di LG, afferma di avere già una soluzione che farà delle pieghe un ricordo del passato.

Come i normali smartphone, i dispositivi pieghevoli hanno schermi costituiti da diversi strati. Nel contesto del display pieghevole, la parte più importante accanto al pannello flessibile stesso è il display di copertura o “finestra di copertura” in alto che protegge i pixel sensibili del pannello. Per i dispositivi pieghevoli Samsung di quest’anno, quel materiale è il suo nuovo vetro ultrasottile che prometteva una durata dell’80% in più rispetto al Galaxy Z Fold 2 dell’anno scorso.

LG, tuttavia, presenta un nuovo materiale “Real Folding Window” che afferma di fare ancora meglio. La sua più grande pretesa di fama, almeno secondo LG, è la sua durezza simile al vetro combinata con una flessibilità simile alla plastica. Ciò si traduce nell’assenza di pieghe, uno dei maggiori problemi con gli schermi pieghevoli, senza provocare crepe normalmente associate alla curvatura del vetro.

LG Chem è così fiducioso sulla durata della sua cover pieghevole del display che afferma che potrebbe non essere necessario nemmeno un film di polietilene tereftalato o PET sulla parte superiore. Questa pellicola di plastica viene utilizzata per proteggere il vetro ultrasottile, ma si traduce in una consistenza più morbida rispetto al vetro normale degli smartphone convenzionali. Mentre il Galaxy Z Fold 3 ha migliorato quello strato, è ancora facilmente graffiato da un’unghia affilata.

Mentre la “Real Folding Window” di LG sembra promettente, la grande domanda è se ci saranno produttori disposti a scommettere sulla nuova tecnologia. Con il ritiro di LG dalla corsa mobile, Samsung e TCL sembrano essere i più grandi nomi in quel mercato di nicchia dei display. Ovviamente, LG ha clienti per i suoi tradizionali pannelli OLED e LCD, incluso Google, che potrebbe benissimo utilizzare questo display di copertura per il suo futuro Pixel Fold.

Leave a Reply