In quello che è probabilmente un segno delle cose a venire in un’amministrazione presidenziale molto più capace di Internet con Joe Biden, il primo aggiornamento di Whitehouse.gov oggi includeva un messaggio segreto. Il messaggio è apparso nell’HTML di base del sito Web, consegnando un Easter Egg ai programmatori che leggono la fonte. Il messaggio diceva: “Se stai leggendo questo, abbiamo bisogno del tuo aiuto per ricostruire meglio”.

Il messaggio includeva anche un URL che si collegava al punto gov dell’USDS (United States Digital Service). Il servizio digitale degli Stati Uniti è stato costituito nell’agosto del 2014 alla fine dell’amministrazione Obama. Il servizio digitale statunitense è stato creato in parte da Jennifer Pahlka, vice direttore tecnico degli Stati Uniti nel 2013 come equivalente statunitense del servizio digitale governativo del Regno Unito.

Il servizio digitale statunitense è nominato nel pacchetto di aiuti COVID-19 da 1,9 trilioni di dollari del presidente Biden. Secondo il testo del pacchetto, $ 200 milioni sono riservati alla fornitura del fondo per la supervisione e la riforma delle tecnologie dell’informazione. Questo denaro “consentirà la rapida assunzione di centinaia di esperti per supportare il Chief Information Security Officer federale e il servizio digitale degli Stati Uniti.

Questo aggiornamento è uno di quelli realizzati in quanto l’amministrazione Biden ha il controllo dei siti Web ufficiali e degli account dei social media riservati al Presidente degli Stati Uniti. Questo include anche @POTUS e @Casa Bianca* su Twitter, WhiteHouse su YouTube e White House su Facebook e White House su Instagram.

*L’account precedentemente visualizzato come @Transition46 è stato trasferito a @WhiteHouse: questo account ora assume tutti i Tweet @Transition46 dall’inizio nel novembre del 2020. @Floto su Twitter è ora controllata da Jill Biden.

Cronologia della storia

Leave a Reply