Questa è stata una settimana importante per RIM. Hanno annunciato il nuovo BlackBerry Torch, uno slider touchscreen capacitivo insieme all’ultima versione della loro piattaforma, BlackBerry 6. In un anno in cui i telefoni e le piattaforme stanno cambiando radicalmente, questo sarà sufficiente per RIM per rallentare la perdita di quote di mercato e contribuire a conquistare il cuori e menti dei consumatori che potrebbero cercare altrove funzionalità aggiuntive oltre a quelle fornite tradizionalmente da RIM?

Mentre RIM ha raggiunto il livello, non ha fatto molto per alzarlo più in alto o spingere la busta nella progettazione hardware o software. In un mondo in cui ogni fornitore sta lavorando per migliorare il proprio gioco, alzare il livello e promuovere nuove innovazioni nell’hardware e nel software, sembrava che RIM si fosse appena fatto avanti. Tra le cose che mi sarebbe piaciuto vedere c’era un’architettura widget per informazioni visibili, una fotocamera frontale per le videoconferenze (che mi aspetto diventi una posta in gioco sui dispositivi all’avanguardia entro la fine dell’anno), funzionalità di hotspot e molto schermo più grande e ad alta risoluzione.

Stamattina ho passato un po’ di tempo con il dispositivo, ma non ho avuto la possibilità di metterlo alla prova. Considera questo più un primo tentativo pratico che una revisione formale. Innanzitutto, l’hardware. Il Torch diventerà immediatamente familiare come un BlackBerry, anche se senza una tastiera visibile. Fortunatamente, RIM ha accantonato SurePress, il meccanismo di input per BlackBerry Storm e Storm 2 a favore di un dispositivo di scorrimento verticale. Lo schermo scorre agevolmente e rapidamente per rivelare una tastiera BlackBerry standard. È ben bilanciato e si sente bene. Lo schermo sembra un po’ piccolo rispetto a dispositivi come il Samsung Galaxy S, l’HTC EVO o il Motorola DROID X. Sembra anche carente di risoluzione accanto all’iPhone 4. In breve, l’hardware è carino ma non spinge il bar in modo importante.

Strettamente legata a Torch è la piattaforma su cui gira, BlackBerry 6. Ci sono state alcune caratteristiche chiave propagandate all’evento di questa mattina. Primo, ricerca universale. Puoi cercare qualsiasi cosa sul dispositivo e ottenere informazioni anche dal cloud; funziona non appena inizi a digitare. C’è una casella di posta universale che aggrega non solo la tua email ma anche i tuoi social network. Esamina il messaggio, ad esempio Twitter, e poi quel messaggio si toglierà di mezzo nella tua casella di posta. È un buon modo per bilanciare il desiderio di integrazione e assicurarsi che la posta in arrivo rimanga utilizzabile.

BlackBerry Torch 9800 pratico:

Sul lato multimediale, le foto possono essere gestite sul dispositivo con cartelle e sono geotaggate con la posizione effettiva del luogo. I media ora hanno le copertine degli album e possono essere sincronizzati tramite WiFi. C’è anche una schermata iniziale rinnovata che consente più personalizzazioni (e purtroppo viene precompilata da app selezionate da AT&T) insieme a una schermata di notifica dettagliata molto bella. Infine, forse notando quanto sono indietro i loro utenti quando si tratta di navigazione mobile, c’è un browser webkit. In breve, BlackBerry 6 offre funzioni di posta in gioco. Tutto ciò che hanno mostrato per la maggior parte esiste già su altri dispositivi o è in arrivo.

Se ti stai chiedendo informazioni sulla sicurezza, la gestibilità o altre funzionalità IT aziendali, beh, potrebbero essere presenti, ma RIM non ne ha parlato sul palco. Tutte le funzionalità mostrate, insieme ai loro nuovi spot pubblicitari in anteprima, erano rivolte direttamente al consumatore, non all’utente business. BlackBerry è sempre stato noto per l’accesso istantaneo all’e-mail push e per la possibilità di sincronizzare senza problemi la mia casella di posta in arrivo con la posta aziendale. In combinazione con la recente crescita virale di BlackBerry Messenger, sono rimasto sorpreso dal fatto che RIM non abbia menzionato nessuno dei due sul palco con la torcia.

Secondo RIM, questo è il miglior BlackBerry di sempre e non lo discuto. Gli utenti che necessitano di un Blackberry per standard di lavoro troveranno nel Torch l’oggetto del loro desiderio. La domanda è: la torcia sarà abbastanza luminosa da attirare gli utenti lontano dagli ultimi e migliori dispositivi Android, iPhone 4 e un Microsoft Windows Phone 7 appena rinvigorito? Al momento, se sei un irriducibile utente BlackBerry, c’è molto da amare, ma in termini di stato dell’arte, RIM non ha ancora raggiunto i leader del gruppo in termini di dispositivo o piattaforma. È stata la mossa giusta per RIM? Penso che sia stata la mossa che RIM doveva fare per essere almeno alla pari con la maggior parte delle funzionalità che abbiamo visto nelle moderne piattaforme mobili, anche se non erano le prime lì. Con le basi in atto, ciò che RIM deve fare ora è muoversi rapidamente per alzare ulteriormente il livello con funzionalità hardware e software più interessanti; non limitarsi ad accontentarsi di seguire i leader ma di conquistare ancora una volta la pole position.

Leave a Reply