Fiat Chrysler sta testando nuovi prototipi Jeep ibridi in grado di passare automaticamente alla modalità esclusivamente elettrica all’interno delle aree urbane, con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento nelle città. Il sistema, installato sui nuovi SUV Jeep Renegade 4xe, non solo si basa sulla tecnologia da veicolo a infrastruttura (V2I) per modificare in modo intelligente le modalità di guida, ma può anche avvisare la città se il conducente annulla la modifica.

La maggior parte dei veicoli ibridi offre una modalità solo EV che può essere commutata manualmente e che utilizza la sola batteria. La portata e la funzionalità esatte di tale modalità variano in genere, in base a fattori come la dimensione della batteria; alcuni ibridi faranno funzionare automaticamente anche il motore a gas a una certa velocità. Tuttavia, la decisione di cambiare modalità viene generalmente presa dal conducente stesso.

Una variazione rispetto a quella è stata offerta da un certo numero di case automobilistiche negli ultimi anni, poiché i sistemi di navigazione più intelligenti vengono utilizzati per operazioni ibride più intelligenti. Diversi ibridi plug-in possono analizzare un percorso generato dal sistema di navigazione di bordo e quindi controllare le varie modalità di guida in base al tipo di area in cui verrà utilizzata l’auto. In questo modo, ad esempio, un ibrido potrebbe utilizzare l’alimentazione a gas in autostrada e riserva la carica della batteria per una parte della guida urbana.

Fiat Chrysler Automobiles sta adottando un approccio diverso. Il “Torino Geofencing Lab” sviluppato tra la sua divisione e-Mobility e il Centro Ricerche Fiat è progettato per consentire agli ibridi di operare nella zona a traffico limitato della città di Torino, dove sono ammessi solo i veicoli elettrici.

Quando la Jeep 4xe plug-in hybrid si avvicina alla zona riservata, sullo schermo dell’infotainment viene visualizzato automaticamente un messaggio. Il sistema passa quindi il SUV alla modalità di guida completamente elettrica, spegnendo il motore a gas. Se il conducente riattiva la modalità ibrida, la Jeep lo avviserà delle regole sulle zone soggette a restrizioni e consiglierà di tornare alla modalità EV.

Se il conducente lo ignora, viene automaticamente inviata una notifica al sistema della Città di Torino. Non è chiaro in cosa consisteranno le sanzioni coinvolte, anche se la città già applica multe fino a oltre $ 730 per i veicoli che violano le regole delle aree ZTL o “Zona a Traffico Limitato”.

Quando il conducente dell’ibrido lascia la zona, il veicolo torna automaticamente alla modalità ibrida. FCA ha iniziato con un singolo prototipo di Jeep Renegade 4xe; ora due di questi veicoli, dotati del sistema di geofencing, saranno consegnati al Comune di Torino nelle prossime settimane per un progetto pilota esteso.

“Una volta che questo tipo di tecnologia si sarà dimostrata affidabile nei veicoli ibridi plug-in come la Jeep Renegade 4xe”, afferma FCA, “sarà possibile implementare politiche che consentano a queste auto di entrare nelle zone a traffico limitato, assegnando loro lo stesso status come auto elettriche”.

La Renegade 4xe è uno dei primi modelli a indossare il nuovo badge “4xe”, annunciato da Jeep all’inizio di quest’anno. Progettato per la prossima gamma di ibridi plug-in dell’azienda, sarà presente anche sui nuovi Wrangler 4xe e Compass 4xe. Più tardi, dice Jeep, ci saranno anche modelli completamente elettrici; la casa automobilistica ha affermato che avrà opzioni di elettrificazione su tutti i suoi modelli entro il 2022.

Cronologia della storia

Leave a Reply