Shutterstock

Non ci sono due modi per farlo: l’alitosi non è divertente e può essere piuttosto disgustoso. Quante volte sei stato con qualcuno e hai voluto buttargli in bocca una mentina per l’alito mentre parlavano? , una tazza di caffè di troppo prima di una riunione, o semplicemente il respiro mattutino in generale.

Ci sono molti fattori che possono contribuire all’alitosi (tramite Listerine). Le diete ricche di zuccheri o ricche di proteine ​​e povere di carboidrati possono provocare l’alitosi. Troppo alcol, fumo, problemi digestivi e persino alcuni farmaci possono anche essere catalizzatori di ciò che viene affettuosamente definito “alito cattivo”.

Ma ci sono anche molti modi per sbarazzarsene. Il primo è, ovviamente, una buona igiene orale. L’igiene orale costante – spazzolatura e filo interdentale almeno due volte al giorno – è la chiave per tenere a bada i batteri che causano cattivi odori.

E se fosse il cibo che causa cattivi odori dopo un pasto che contribuisce all’alito cattivo? Potrebbe sorprenderti sapere che ci sono molti cibi, sia stranamente strani che prevedibili, che possono aiutare a contrastare gli odori orali offensivi creati da altri alimenti.

Quali sono alcuni di questi rinfrescanti per l’alito inaspettati?

I cibi che possono salvare l’alitosi

Risparmiatori di alito cattivoShutterstock

Bene, per cominciare, i chicchi di caffè possono aiutare con l’alitosi. Masticare i chicchi di caffè – sì, davvero – può aiutare a inibire quei batteri cattivi che portano all’alito di drago e funzionano particolarmente bene nel contrastare gli odori di cipolla e aglio (tramitevero ronzio).

Niente chicchi di caffè in casa? Nessun problema. Potrebbe sorprenderti sapere che una mela al giorno non toglie il medico di torno. Le mele possono aiutare nella produzione di saliva per aiutare a purificare l’alito, sciacquare via i batteri cattivi e ripristinare il giusto equilibrio “ecologico” in bocca. Meno saliva o secchezza delle fauci portano a batteri che causano cattivi odori, quindi prova una mela la prossima volta che il tuo alito è meno fresco della menta.

E a proposito di menta, sia essa che il prezzemolo sono dei rinfrescanti naturali per l’alito. Apparentemente, sono i loro oli naturali che aiutano a mascherare i cattivi odori. Inoltre, puoi masticare coriandolo, cannella, dragoncello, eucalipto, rosmarino o cardamomo per lo stesso effetto (tramite Salute quotidiana). Se non hai nessuna di quelle erbe e spezie fresche a portata di mano, prova arance, limoni e frutti di bosco ricchi di acido citrico e vitamina C, entrambi i quali possono aiutare a combattere i batteri che causano l’alitosi (Odontoiatria per la cura della persona).

Altri cibi strani che possono rinfrescare l’alito

Succo di sottacetiShutterstock –>

Ci sono anche altri oggetti nella tua dispensa o nel frigorifero che possono aiutare a migliorare l’odore del tuo alito. Alcuni esperti suggeriscono di provare lo yogurt bianco senza zuccheri aggiunti, ovviamente. Gli studi hanno dimostrato che i buoni probiotici nello yogurt possono combattere l’odore di alito puzzolente.

Se sei un fan del tè verde, potresti tenerne un po’ a portata di mano. Il tè verde contiene l’antiossidante noto come catechina che può anche combattere i batteri dell’alitosi. E non dimenticare le mandorle. Quando li mastichi, si comportano come piccoli spazzolini da denti che raschiano via i batteri cattivi.

Inoltre, il succo di sottaceti può essere un altro strumento che può aiutarti a correggere l’alitosi. Anche se potresti non essere un fan dei sottaceti, potresti voler aggrapparti a quel barattolo di succo avanzato dopo che il resto della famiglia ha mangiato i cetrioli sottaceto. Come mai? Il succo di sottaceti contiene sia aneto che aceto, che mentre possono increspare la bocca, agiscono anche contro i batteri che portano all’alito maleodorante in primo luogo (tramite linea della salute).

Leave a Reply