Bene “Di nuovo a St. Olaf? I fan dello spettacolo “The Golden Girls” riconosceranno una delle famose battute di Rose Nylund. Era nota per raccontare storie che raramente avevano un senso e di solito si concentravano sulla sua strana città natale in Minnesota.

Invece di risate e conversazioni, Rose era solitamente accolta da sguardi vuoti, silenzio e forse qualche insulto spensierato. Era un personaggio spesso ingenuo e accomodante. Accanto a Dorothy, Blanche e Sophia, Betty White nei panni di Rose Nylund ha contribuito a creare una commedia dinamica che non può essere replicata.

Betty White ha interpretato il suo personaggio in “The Golden Girls” per un totale di 208 episodi. Questo è nell’arco di otto anni. È anche apparsa in tre diversi spin-off sullo show: “The Golden Palace”, “Empty Nest” e “Nurses”.

Secondo Entertainment Weekly, White ha scelto i suoi primi cinque ruoli nel 2010. All’epoca erano “Life With Elizabeth”, “The Mary Tyler Moore Show”, “The Golden Girls”, “Ally McBeal” e “The Practice and “Boston legale”.

“Era un’ingenua terminale. Mi piace Rose perché pensava che la vita fosse come una commedia musicale. Avrebbe avuto un lieto fine, qualunque cosa fosse successa”, ha detto White del suo personaggio Rose Nylund.

Betty White parla di “The Golden Girls”.

Sebbene “The Golden Girls” sia uno spettacolo iconico, di certo non è l’unico momento decisivo della carriera di White. Alcuni dei suoi altri ruoli chiave in TV sono stati in “The Mary Tyler Moore Show” e “Hot in Cleveland”.

La sua carriera va dagli anni ’30 ad oggi. È nota per altri ruoli in “The Proposal”, “You Again” e per le apparizioni in una varietà di spettacoli come “Young & Hungry” e “Community”.

Ha anche il soprannome di “La First Lady della televisione” per i suoi decenni nel settore. Betty White è iconica ed esilarante come i personaggi che interpreta. La 99enne non ha rallentato molto nei suoi ruoli nel mondo dello spettacolo.

In una vecchia intervista del 1987, Betty White parla di com’è interpretare Rose Nylund in “The Golden Girls”.

“Ora, Rose non è ottusa; si limita a marciare su un tamburo diverso, tutto qui. Rose crede a tutto ciò che qualcuno le dice e prende ogni parola nel suo significato superficiale; non cerca mai il significato generale. E a volte torna in situazioni sfortunate”, ha detto White.

White ha anche detto che lo spettacolo è stato divertente quanto lo è stato a causa della chimica tra lei, Rue McClanahan, Bea Arthur ed Estelle Getty. I bei tempi, le risate e l’energia del genio comico si irradiano nello spettacolo.

“Ci stiamo divertendo così tanto, dovrebbe esserci una legge contro di esso. Lavoriamo bene insieme, perché tutti sono molto professionali, ma fuori campo, ci adoriamo a vicenda. Ed è un privilegio andare a lavorare. Se noi quattro non andavamo d’accordo o non ci aiutavamo a vicenda, non so come puoi essere divertente. Davvero non lo so”, ha detto White.

Leave a Reply