Nei negozi di spezie di Seattle, è tutta una questione di miscele.

Nella serie di tendenza, Nosh Pit parla con fornitori di cibo locali, proprietari di negozi, chef, server – chiunque sia appropriato, davvero – dei materiali di consumo di cui Seattle non ne ha mai abbastanza in questo momento. Questa settimana: spezie.

1. Al negozio di spezie del mercato di Pike Place mercato delle spezie,l’assistente manager Angela DeWitt ha notato a tema globale di ciò che i suoi clienti stanno cucinando. “Quello che ho visto negli ultimi due o tre anni sono persone interessate a cucinare cibi esotici come quelli africani o tailandesi”, ha detto DeWitt.

Sono particolarmente attratti da miscele come ras el hanoutcomunemente usato nella cucina marocchina, e il miscela di harissa fatta in casa,un sostituto secco della pasta di peperoncino tunisino.

E i turisti? “La paprika affumicata è la richiesta numero uno perché i clienti hanno difficoltà a trovarlo in altre parti del paese”, ha affermato il venditore di spezie.

2. È una folla piuttosto diversificata che sta vagando per la nuova apertura Farmacia SugarPill a Capitol Hill, dove il proprietario Karyn Schwartz prende un approccio culinario e medicinale al ceppo che porta.

“Molte cose che entrano nelle miscele di spezie fanno bene alla digestione. In ogni miscela, puoi smontarla e ottenere la particolare qualità di ogni ingrediente. Questo è quello che mi piace insegnare alle persone”, ha detto Schwartz. Sta trasformando i clienti in Miracle Spice, una miscela di brasato Erbe mediterranee,ginepro,pepe neroe altri “ingredienti segreti che aggiungono un bordo alla cannella”.

3. Clienti presso Importatori di alimenti del Pacifico di Big John’s fai scorta di paprika, semi di coriandolo e peperoncino nella sezione sfusa. Il vicedirettore Dan Klempner ha detto che il negozio sposta anche grandi quantità di Za’satar e sommacco.

Un buon consiglio: acquistare all’ingrosso significa che puoi acquistare tanto, ma anche poco, quanto desideri. Porta i tuoi contenitori o borse da riempire, ma quando lo fai, non dimenticare di detrarre il peso del tuo contenitore dal peso complessivo, a meno che tu non voglia dare a Big John qualcosa in più.

4. Mercanti di spezie nel mondo soddisfa le brame degli introvabili: coriandolo indiano brillante e agrumato,bacche di pepe della Tasmania raccolte in natura.

Intanto il Piment d’sEspelette, Pepe di Espelette,che ha il suo AOC (Denominazione di Origine Controllata) nella regione di Espelette in Francia, ha Seattleites piccanti per i peperoncini.

“È stata una vendita straordinaria per noi”, ha affermato il responsabile delle operazioni Holly Morris. Sospetta che il l’accresciuto interesse fa parte di una più ampia tendenza culinaria: un nuovo focus sui peperoncini varietali.

Leave a Reply